Martedì, 02 Novembre 2010 10:38

BLOG SUL RICORSO COLLETTIVO DI FIRENZE

Pubblicato in News

ABBIAMO VINTO?

Care ragazze e cari ragazzi,

è appena uscito il provvedimento del Tar della Toscana. Trattasi della prima tappa verso un lungo procedimento che abbiamo iniziato insieme il 2 e 3 settembre 2010 in cui abbiamo tutti subito un grave sopruso per una prova svoltasi in assenza di legalità.

Il Tar ha in data odierna emesso una ordinanza che ci da ragione, o almeno parzialmente, deducendo che la prova con l'affissione delle tavole periodiche in alcune aule è illegittima.

Pertanto con un provvedimento di sospensiva ha "ritenuto conseguentemente che i ricorrenti debbano essere ammessi con riserva anche in soprannumero qualora, dando come positivamente risolti i quattro quesiti di cui al citato verbale del 6.9.2010 ancorché nel corso della prova non risolti o errati, raggiungano un punteggio utile ai fini dell'ammissione medesima".

In poche parole il Tar ritiene che si possano iscrivere solamente gli studenti di Medicina che nella propria prova personale hanno sbagliato o non hanno risposto alla domanda n. 61-62-66-67 (elencateVi secondo l'ordine delle domande ministeriali) e che con l'attribuzione di punteggio per tali domande raggiungono l'ingresso in posizione utile, ovvero un punteggio superiore all'ultimo dei ragazzi che con lo scorrimento si è immatricolato.

In tali casi come nostri ricorrenti l'Università sarà obbligata ad immatricolarvi, potrete seguire le lezioni e effettuare gli esami.

Fate attenzione, considerate che una domanda errata (delle n. 61-62-66-67) corrisponde all'attribuzione di 1,25 punti, mentre nel caso in cui non avete risposto per niente a quelle domande vi devono restituire 1 punto.

Per sapere se avete i requisiti per entrare è semplice, una volta individuato l'ultimo degli ammessi sul sito dell'Università, dovete aggiungere il predetto punteggio alla vostra prova per quelle domande a cui avete risposto male o non avete risposto; nel caso in cui superate l'ultimo degli ammessi (con gli scorrimenti) potete immatricolarvi.

Considerate che nella giornata di ieri vi è già stato un ampliamento di 22 posti e vi potrebbe essere un ampliamento di ben 30 posti già richiesto per tutti gli studenti per i gravi fatti verificatisi. Pertanto i predetti calcoli andranno effettuati tenendo in considerazione il predetto ampliamento di 22 posti e i possibili scorrimenti su tale ampliamento della graduatoria.

Ovviamente siamo qui per aiutarvi e se qualcuno di Voi ha delle difficoltà non deve far altro che chiamarci.

E NOI CHE NON SIAMO IN QUESTI 3, 4, O 5 PUNTI?

Avete ragione, Vi continueremo a tutelare fino alla fine, costi quel che costi. La nostra domanda era di iscrivere TUTTI in soprannumero, tuttavia il Tar, presumibilmente anche per una questione numerica, ha effettuato una distinzione in virtù del punteggio prendendo spunto da un verbale di Ateneo che ammetteva una diretta incidenza delle tavole nella risoluzione di quattro quesiti.

Tuttavia siamo convinti che ad essere stata falsata è tutta la prova e che avete tutti diritto a studiare, quindi proseguiremo insieme e la prossima udienza è fissata per l'11 gennaio 2011. Ci rendiamo conto, o quanto meno proviamo a rendercene conto, del dispiacere di tutti Voi che non potrete coronare il Vostro sogno di una vita, e Vi assicuriamo che faremo tutto il possibile per garantire i Vostri diritti.

QUESTO PER MEDICINA, MA PER ODONTOIATRIA?

Per odontoiatria siamo ancora in attesa della fissazione di udienza ma è presumibile che il Tar giudicherà in modo analogo.

In tal caso a nostro avviso le domande interessate sono 5 (e non quattro come per Medicina), e dunque potranno subentrare in soprannumero coloro che in caso di attribuzione di punteggio per le 5 domande a cui hanno risposto male o non hanno proprio risposto, si troverebbero tra gli ammessi.

Riteniamo opportuno proseguire anche per chi non ha questi requisiti perché i quesiti di chimica sono ben 11 e non è stato valutato che i ragazzi che avevano le tavole nelle aule si sono potuti dedicare ad altre domande. È il fattore tempo che non è stato correttamente valutato dal Tar e in un test come quello proposto, ove per ogni domanda si hanno di media 90 secondi, aver avuto quei minuti in più può voler dire tantissimo e non è quantificabile.

Il diritto allo studio non può essere ridotto a "punti". Ci rendiamo conto del coraggio del Tar che ha, contrariamente a quanto da tutti preventivato, accolto le nostre tesi, ma a nostro avviso l'errore è dell'Amministrazione che pertanto deve pagare, e il modo più giusto ed equo per tutti è consentire per un anno di far studiare tutti i ricorrenti dell'Udu.

LA SENTENZA E QUELLO CHE HAI DETTO VALE PER TUTTI O SOLO PER I RICORRENTI?

Vale per i soli ricorrenti dell'Udu, ovvero per coloro che hanno proposto le nostre specifiche censure e che hanno le nostre perizie tecniche approvate anche dall'Ordine dei Chimici.

MA CI SARANNO DEI POSTI IN PIU' PER TUTTI?

Come predetto oltre ai ricorrenti che hanno visto la propria prova inficiata per circa 5 punti, l'Università degli Studi di Firenze, a seguito di un sollecito dell'Unione degli Universitari, ha chiesto di essere autorizzata ad un ulteriore ampliamento dei posti disponibili di circa 30 unità. Allo stato attuale il Ministero ha però aumentato i posti di sole 22 unità, ovvero del 10 %, ignorando l'aumento richiesto dal Rettore specificatamente per l'incresciosa situazione verificatasi. Considerando quanto allo stato attuale sta accadendo si invitano tutti gli interessati a contattarci al fine di valutare la possibilità di avanzare un ricorso giudiziario onde evitare che la mancata impugnazione degli atti amministrativi possa comportare eventuali decadenze e l'impossibilità di usufruire di provvedimenti favorevoli del Collegio giudicante.

MATERIALMENTE COME FACCIAMO AD IMMATRICOLARCI? E SE SIAMO ISCRITTI GIA' IN UN ALTRO ATENEO O IN UN'ALTRA FACOLTA'?

A breve a nostro avviso ci sarà una risposta dell'Ateneo a cui i nostri rappresentanti già si sono rivolti.

In difetto vi forniremo copia del provvedimento da portare in segreteria studenti per l'immatricolazione.

Nel caso in cui vi sia una iscrizione presso un altro Ateneo o Facoltà dovrete effettuare una rinuncia a tale corso, ma solo dopo aver chiesto attentamente l'iter burocratico da seguire alla segreteria studenti e solo dopo che vi sarà riferito che vi sono i requisiti per immatricolarsi.

CONTRO LA SENTENZA PUO' ESSERE FATTO APPELLO?

Purtroppo l'ordinanza può essere appellata entro 60 giorni, sarà nostra cura cercare una soluzione con l'Ateneo per evitarvi anche quest'ulteriore stress. Il diritto allo studio non può essere risolto solamente nei Tribunali.

In ogni caso già siamo pronti a resistere.

CI CONSIGLIATE DI ISCRIVERCI O DI ASPETTARE?

Riteniamo che sia il caso di iscriversi anche per consolidare le vostre posizioni. L'udienza di merito, ovvero quella definitiva, è fissata per l'11 gennaio 2011, sino ad allora l'immatricolazione non è definitiva, o meglio è detta "con riserva".

CHE VUOL DIRE ISCRIZIONE CON RISERVA

L'iscrizione con riserva è una immatricolazione a tutti gli effetti, si studia, si fanno esami, si seguono le lezioni. Tutto ciò che accade ad un normale studente universitario con un proprio libretto e matricola. Tuttavia il provvedimento del Tar non è definitivo, ovvero siamo in attesa della sentenza di merito che vi sarà dopo l'11 gennaio 2010, dopodiché la Vostra immatricolazione potrà diventare definitiva.

SE CI IMMATRICOLIAMO E POI LA SENTENZA CI DA TORTO?

Astrattamente è un rischio, a nostro avviso sostenibile considerando che gli stessi Magistrati che vi hanno giudicato saranno gli stessi dell'11 gennaio 2011. In ogni caso l'Udu proverà a risolvere le Vostre situazioni il prima possibile.

HO LETTO LA SENTENZA E HO VISTO CHE NON CI SONO?

Non vi preoccupate, sono stati presentati più ricorsi ma sono stati già tutti istruiti. Tuttavia la discussione del Vostro ricorso interverrà a breve e quanto predetto si verificherà anche per gli altri ricorrenti Udu. L'ordine di discussione dipende solamente dalla data in cui è stata inviata ed è pervenuta la procura in originale.

 

Sempre a Vostra disposizione e i nostri migliori saluti.

Per l'U.d.U.

Avv. Michele Bonetti

Visite oggi 35

Visite Globali 2892743