Visualizza articoli per tag: concorso 2016 http://w.avvocatomichelebonetti.it Sun, 12 Jul 2020 22:24:27 +0000 Joomla! - Open Source Content Management it-it MEDICINA GENERALE 2016: ANCHE I MEDICI NON ANCORA ABILITATI POSSONO PARTECIPARE http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/medici-e-affini/concorso-medici-generici/1450-medicina-generale-2016-anche-i-medici-non-ancora-abilitati-possono-partecipare http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/medici-e-affini/concorso-medici-generici/1450-medicina-generale-2016-anche-i-medici-non-ancora-abilitati-possono-partecipare MEDICINA GENERALE 2016: ANCHE I MEDICI NON ANCORA ABILITATI POSSONO PARTECIPARE

I nuovi bandi pubblicati nella GU del 3 maggio 2016 ammettono a parteciparvi esclusivamente i medici già abilitati alla data di presentazione della domanda. Noi riteniamo che tale clausola è totalmente illegittima in quanto esclude i soggetti che potranno abilitarsi nella sessione di luglio 2016 e parteciperanno alle prove d'esame a settembre 2016 iniziando, già in possesso dell'abilitazione i relativi corsi di formazione in medicina generale.

Consigliamo a tutti coloro che si trovano in questa situazione di presentare, comunque, la domanda di partecipazione.

Le adesioni al ricorso dovranno pervenire entro il 10/6.

La quota di partecipazione è di € 500,00 compreso IVA e CPA.

Per aderire potete COMPILARE IL FORM E SCARICARE LA DOCUMENTAZIONE

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Concorso dei medici generici Wed, 22 Jun 2016 11:38:17 +0000
#GMINFANZIA 2012: partito il ricorso al T.A.R. per oltre 600 idonei. Aperte le adesioni al nuovo ricorso straordinario. http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/1424-gminfanzia-2012-partito-il-ricorso-al-t-a-r-per-oltre-600-idonei-aperte-le-adesioni-al-nuovo-ricorso-straordinario http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/1424-gminfanzia-2012-partito-il-ricorso-al-t-a-r-per-oltre-600-idonei-aperte-le-adesioni-al-nuovo-ricorso-straordinario #GMINFANZIA 2012: partito il ricorso al T.A.R. per oltre 600 idonei. Aperte le adesioni al nuovo ricorso straordinario.

E' stato notificato il ricorso al T.A.R. per gli oltre 600 idonei al concorso 2012 per la scuola dell'infanzia ed a giorni si attende la celebrazione della prima udienza. Con questo ricorso viene reclamato il diritto di tutti gli idonei delle graduatorie di merito di ottenere il posto che gli spetta dopo, solo per tali soggetti, il piano straordinario delle assunzioni non ha previsto alcun posto a loro riservato.

1989 tra idonei e vincitori del concorso 2012 del “grado”, infatti, sono stati esclusi dal piano straordinario di assunzioni di cui alla Legge n. 107/15.

A fronte di tale esclusione hanno ricevuto la promessa del potenziamento di cui al progetto 0/6 che, pur se letteralmente sembra rivolgersi ai soli iscritti in G.A.E., rimane comunque (ammesso che coinvolga i 1989 docenti di cui si parla) un miraggio visto il rinvio della sua attuazione a quando, con ogni probabilità, tali graduatorie di merito saranno decadute.

In ragione dell'emissione del nuovo bando di concorso, se non si agisce con un'azione volta all'impugnativa di quest'ultimo nella parte in cui esclude dall'attribuzione dei posti banditi gli idonei del concorso, nonostante la validità delle proprie graduatorie, queste decadranno ex lege.

Per questo abbiamo deciso di impugnare il nuovo bando di concorso a difesa di tali docenti sostenendo l'illegittimità del nuovo reclutamento quanto meno nella parte in cui non provvede al previo assorbimento di tali 1989 idonei in conformità agli attuali principi generali in tema di vigenza delle graduatorie.

Stante la scadenza del ricorso al T.A.R. è ora possibile agire con ricorso straordinario.

Per tutti gli aderenti abbiamo predisposto delle FAQ che si aggiungono ai colloqui individuali e collettivi svolti sul tema:

1) Ho già agito avverso la L.n. 107/15 con altro legale posso oggi aderire a questa azione?

Si, l'aver impugnato i decreti attuati della L.n. 107/15 non comporta incompatibilità rispetto all'azione in essere.

2) E' necessario comunque presentare domanda di partecipazione al concorso?

Si è consigliabile. Ove non la si sia fatta, tuttavia, l'adesione verrà comunque accettata.

3) A cosa mira l'azione? Ove dovessere essere accolta ho certezza di ottenere il posto nella mia Regione?

Si tratta di un giudizio di impugnazione come la Legge ci consente di fare. Non è un giudizio grazie al quale può ottenersi immediatamente l'assunzione cui mirate. Senza tale impugnazione, inoltre, le vostre possibilità di assunzione verrebbero compromesse in quanto le successive azioni risulterebbero inammissibili per carenza di interesse.

Non vi è certezza, quindi, di assunzione nella Regione cui avete concorso a suo tempo in quanto l'azione mira esclusivamente alla declaratoria di illegittimità del bando nella parte in cui bandisce anche i posti che a voi dovevano essere riservati quali idonei.

Proprio per tale natura dell'azione è impossibile prevedere cosa avverrà dopo tale auspicata declaratoria giacchè i successivi provvedimenti ministeriali non sono ancora esistenti.

Essendoci dei riferimenti normativi a "protezione" di quanto il MIUR ha disposto, pertanto, l'azione non può avere immediati esiti cautelari e sarà necessario passare per il merito con l'opzione ulteriore del vaglio di costituzionalità.

4) Se partecipo al ricorso e vinco verrò automaticamente cancellata dalle GAE?

Il ricorso è sempre rinunciabile. E' chiaro che tale scelta tra lo sfruttare l'eventuale vittoria e la permanenza in GAE rappresenterà il momento in cui dovrete optare per l'uno o l'altra. Non vi sarà alcun depennamento automatico.

5) Avendo il diploma di licenza linguistica conseguito presso l'istituto magistrale ante 2001/2002 non posso fare domanda per poter partecipare al concorso 2016. Cosa devo fare?

Vi consigliamo di fare due ricorsi:

- quello con il quale impugnate il bando nella parte in cui esclude il diploma di licenza linguistica seguendo le istruzioni indicate nel post dedicato a tutte le altre azioni;

- quello #gminfanzia2012 per i fini sopra descritti.

6) Sono stata assunta frattanto in ruolo ma voglio comunque ricorrere nella speranza che, all'esito di questo ricorso, otterrò il ruolo nella mia Regione. Devo comunque presentare domanda di ammissione al concorso?

Si, deve comunque provvedervi usando i moduli che le verranno inviati.

7) In ipotesi di scorrimento della graduatoria del 2012 cosa accadrebbe a me ed al ricorso.

Lei otterrebbe il posto grazie allo scorrimento ed in ricorso diverebbe improcedibile per sopravvenuta carenza di interesse. Non vi è, pertanto, alcun problema di compatibilità tra l'azione e l'evento dello scorrimento.

8) Il costo di adesione comprende l'eventuale condanna alle spese che il PDR può comminare?

Il ricorso straordinario non è possibile condannare alle spese.

ADERISCI ANCHE TU ALL'AZIONE

PER ADERIRE SCARICA LA DOCUMENTAZIONE DI ADESIONE E SEGUI LE ISTRUZIONI

PER INSERIRE I TUOI DATI IN VIA TELEMATICA VAI AL FORM

http://goo.gl/forms/oDfn2URiOC

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Scuola Sat, 23 Apr 2016 08:51:24 +0000
Il T.A.R. Lazio accoglie i nostri primi ricorsi per l'accesso al concorso docenti 2016 http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/1420-il-t-a-r-lazio-accoglie-i-nostri-primi-ricorsi-per-l-accesso-al-concorsone http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/1420-il-t-a-r-lazio-accoglie-i-nostri-primi-ricorsi-per-l-accesso-al-concorsone Il T.A.R. Lazio accoglie i nostri primi ricorsi per l'accesso al concorso docenti 2016

A poche ore dalla chiusura delle iscrizioni al concorsone della scuola che mira ad immettere in ruolo oltre 60.000 nuovi insegnanti, il T.A.R. Lazio accoglie il ricorso degli Avvocati Michele Bonetti e Santi Delia ed ordina al MIUR di far partecipare alla prova anche quei docenti che il bando di concorso e la cosiddetta Legge de "La Buona Scuola" avevano escluso. Si tratta dei primi accoglimenti su categorie distinte di docenti esclusi dalla partecipazione.
L'obiettivo di Viale Trastevere era evidentemente volto a ridurre la platea dei partecipanti impedendo anche la mera presentazione della domanda a tutti i docenti non in possesso dell'abilitazione seppur spesso assunti quali supplenti dalle Graduatorie di Istituto e quindi già da tempo nel mondo della scuola o ancora escludendo chi già ha un posto a tempo indeterminato. Per costoro, in particolare, il MIUR ha deciso che avendo già un posto in scuola statale non v'è spazio per una nuova assunzione e, quindi, per un loro miglioramento professionale. Tali fini, secondo i legali, avrebbero dovuto essere espressamente previsti dal legislatore e da esso perseguiti con i diversi strumenti già in passato ampiamente utilizzati allo scopo (immissioni in ruolo ex lege, concorsi riservati, riserve nei concorsi pubblici), ciò che nella specie non è avvenuto assistendosi ad una vera e propria segregazione nei confronti di tali soggetti. Per altri soggetti, in possesso del diploma magistrale ad indirizzo sperimentale linguistico, nonostante le nostre vittorie sul riconoscimento del valore abilitante del titolo a partire dal 2013, il MIUR ha continuato a disconoscerne il valore nonostante le sconfitte subite durante il precedente "concorsone".
Il T.A.R. ha quindi consentito con provvedimenti di urgenza di presentare la domanda di partecipazione alle prove e di presentarsi agli esami stessi. 
Il Collegio deciderà i primi giudizi pilota già in data 7 aprile quando però sarà preclusa la possibilità per chi non ha inviato la domanda di partecipazione in formato cartaceo di provvedervi. I legali ed Adida consigliano, in tal senso, di inviare la domanda di partecipazione in forma cartacea entro le 14 di oggi.
Saranno oltre 20.000 i ricorrenti che hanno tentato la strada del T.A.R. per ottenere di poter partecipare, ad armi pari, ad un concorso che, secondo l'art. 1 del Regolamento sull'accesso al pubblico impiego deve avvenire “per concorso pubblico aperto a tutti”.

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Scuola Wed, 30 Mar 2016 08:29:03 +0000