Visualizza articoli per tag: GRADUATORIE DI ISTITUTO http://w.avvocatomichelebonetti.it Sun, 31 May 2020 01:29:39 +0000 Joomla! - Open Source Content Management it-it G.I.: RICORSO PER GLI INSEGNANTI CON DIPLOMA ISEF http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1808-g-i-ricorso-per-gli-insegnanti-con-diploma-isef http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1808-g-i-ricorso-per-gli-insegnanti-con-diploma-isef G.I.: RICORSO PER GLI INSEGNANTI CON DIPLOMA ISEF

Come noto, l’ultimo aggiornamento delle G.I. del personale docente per il triennio 2017/2020 si è concluso il 24 giugno del 2017, data ultima per poter presentare la relativa domanda di inserimento.

Il nuovo DDG, pubblicato in data 11.05.2018, disciplina l’integrazione delle graduatorie di istituto del personale docente, secondo quanto già previsto dalle precedenti disposizioni dei D.M. n. 326/2015 e n. 335/2018.

Lo Studio legale sta predisponendo il ricorso straordinario al Presidente della Repubblica volto a tutelare la posizione di tale categoria.

Il costo dell'azione è di euro 90,00, i quali comprendono tutti gli oneri del giudizio, ad eccezione di motivi aggiunti e atti di trasposizione eventuali e non prevedibili. Si specifica che non sono previste restituzioni delle somme versate, pertanto vi chiediamo di  prestare la massima attenzione al momento dell'esecuzione del bonifico. 

Tale specificazione deve intendersi come formale preventivo richiamato nella procura la quale riporta le nuove prescrizioni imposte dalla Legge e dal codice deontologico.

 

 MODALITA' DI ADESIONE

 

Per aderire all’azione sarà necessario seguire pedissequamente le istruzioni che seguono.

 

1. Scaricare la procura allegata.

 

2. Stampare due copie della procura, compilarle e firmarle entrambe in originale (la sottoscrizione deve essere apposta a penna).

 

3. Effettuare il pagamento alle coordinate allegate di euro 90,00.

 

 

4.   Inoltrare, tramite raccomandata a.r. URGENTE di tipo 1 all’indirizzo Studio Legale Avv. Michele Bonetti e Santi Delia, Via San Tommaso d’Aquino, 47 – 00136, Roma, i seguenti documenti:

 

- dichiarazione sostitutiva di certificazione;

- due procure in originale e sottoscritte;

- Copia del bonifico effettuato alle coordinate allegate (nella causale del bonifico dovrete inserire il vostro nome, cognome, C.F. e la dicitura “ II fascia G.I.+ CATEGORIA DI APPARTENENZA” - ES. MARIO ROSSI, C.F., II fascia G.I. + ISEF);

 

Sulla busta deve essere apposta la scritta “II fascia G.I. + CATEGORIA DI APPARTENENZA” e ogni busta deve contenere una sola adesione (ES. G.I. + ISEF).

 

5. Inoltrare a mezzo e-mail a info@avvocatomichelebonetti.it la scansione di TUTTI I DOCUMENTI INOLTRATI A MEZZO RACCOMANDATA A.R., inserendo nell’oggetto dell’e-mail il vostro nome, cognome e la dicitura “II fascia G.I. + CATEGORIA DI APPARTENENZA” (ES. G.I. + ISEF).

 

6. Compilare (solo una volta e inserendo dati veritieri e verificati) il seguente form online:

https://docs.google.com/forms/d/1Uv6hxoMBQygZwLr2DgVciKMmcor-IWwuIuYwjX9rdZI/edit 

TUTTA LA DOCUMENTAZIONE DOVRA’ PERVENIRE ENTRO E NON OLTRE IL 23 AGOSTO 2018.

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Precari della scuola Fri, 25 May 2018 09:58:29 +0000
Aggiornamento delle G.I. del personale docente: ricorso straordinario al Presidente della Repubblica. Dopo gli ITP in II fascia anche gli AFAM http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1807-aggiornamento-delle-g-i-del-personale-docente-al-via-i-nuovi-ricorsi http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1807-aggiornamento-delle-g-i-del-personale-docente-al-via-i-nuovi-ricorsi Aggiornamento delle G.I. del personale docente: ricorso straordinario al Presidente della Repubblica. Dopo gli ITP in II fascia anche gli AFAM

Come noto, l’ultimo aggiornamento delle G.I. del personale docente per il triennio 2017/2020 si è concluso il 24 giugno del 2017, data ultima per poter presentare la relativa domanda di inserimento.

Il nuovo DDG, pubblicato in data 11.05.2018, disciplina l’integrazione delle graduatorie di istituto del personale docente, secondo quanto già previsto dalle precedenti disposizioni dei D.M. n. 326/2015 e n. 335/2018.

Lo Studio legale sta predisponendo il ricorso straordinario innanzi al Presidente della Repubbloca volto a tutelare la posizione delle seguenti categorie, a nostro avviso lese dal suindicato provvedimento:

A. Insegnanti in possesso di diploma ITP. – Tutte le informazioni al seguente link.

Possono aderire all’azione:

1. Diplomati ITP inseriti in III fascia delle G.I.

2. Diplomati ITP non inseriti in alcuna fascia.

3. Insegnanti con diploma ITP valido per l’insegnamento per la classe di concorso A66. – Tutte le informazioni al seguente link.

Trattasi di un ricorso esperito in via cautelativa, anche in virtù del fatto che tutta la vicenda dei docenti ITP è rimessa all’esito dell’udienza innanzi al Consiglio di Stato del prossimo 5 luglio relativa al procedimento di impugnazione della nota “sentenza madre” pronunciata dall’On.le Tar del Lazio.

B. Insegnanti in possesso di titolo AFAM. – Tutte le informazioni al seguente link.
 La volontà di riaprire tale ricorso è dovuta alla recente grande vittoria avuta in data 18 giugno 2018 dinanzi al Consiglio di Stato che ha consentito l'immissione in II fascia delle G.I. dei ricorrenti. Detta pronuncia sarà comunque da confermare all'udienza del 20 settembre 2018. Si precisa che a seguito di tale ammissione in II fascia, i ricorrenti sono stati ammessi alla partecipazione alla fase semplificata del FIT.

C. Insegnanti in possesso di dottorato di ricerca. – Tutte le informazioni al seguente link 

D. Insegnanti in possesso di diploma magistrale linguistico. – Tutte le informazioni al seguente link.

E. Insegnanti con titolo di abilitazione conseguito all’estero. – Tutte le informazioni al seguente link.

F. Insegnanti in possesso di diploma ISEF. - Tutte le informazioni al seguente link

Possono aderire all’azione:

1. Insegnanti in possesso di abilitazione conseguita all’estero, ma che non hanno ottenuto il riconoscimento ministeriale entro il 24 giugno 2017.

2. Insegnanti che conseguiranno l’abilitazione all’estero dopo il 4 giugno 2018.

Ferme restando le possibili eccezioni di tardività collegate alla sola impugnazione del Decreto 784/2018, si rappresenta che trattasi, plausibilmente, dell’ultima opportunità per impugnare un decreto di aggiornamento delle graduatorie, avviando così la procedura giudiziale per il riconoscimento del valore abilitante del titolo. Conseguentemente, si consiglia vivamente l’adesione a tutti i soggetti che non hanno mai esperito alcuna azione giudiziale in tal senso.

 

Da un punto di vista meramente operativo l’aggiornamento delle graduatorie di istituto è prevista per le seguenti categorie:

 1. docenti inseriti nelle graduatorie della III fascia che acquisiscono il titolo di abilitazione ai fini dell’attribuzione della precedenza sulle supplenze dalla medesima fascia;

2. docenti che hanno acquisito il titolo di abilitazione, per la scuola dell’infanzia e primaria e per la scuola secondaria di I e II grado, entro il 1° febbraio 2018;

3. docenti che hanno conseguito il titolo di specializzazione per il sostegno;

4. docenti che, unitamente al titolo di abilitazione già in loro possesso, hanno conseguito il titolo di specializzazione per il sostegno;

5. docenti di scuola dell’infanzia e primaria iscritti nelle G.I. di II fascia con la domanda presentata entro il 24 giugno 2017 che hanno prestato servizio presso le c.d. sezioni primavera dall’a.s. 2007/2008 al 24.06.2017.

Tuttavia, il decreto permette unicamente l’inserimento in un elenco aggiuntivo alla graduatoria di inizio triennio, cui l’Amministrazione attingerà per le eventuali chiamate una volta esaurita la II fascia. Nella sostanza, quindi, si prevede una collocazione “in coda” alla II fascia che resterà invariata rispetto all’aggiornamento intervenuto con il precedente D.M. 374 del 2017 fino alla conclusione del triennio.

A nostro avviso è necessario che tutti coloro i quali hanno già avanzato ricorso, e che sono stati inseriti con riserva nella II fascia delle G.I., inoltrino regolare domanda di aggiornamento qualora rientranti nelle categorie sopra elencate.

Allo stesso modo, sollecitiamo le seguenti categorie ad inoltrare la suindicata domanda di aggiornamento:

- soggetti che hanno inoltrato la domanda di aggiornamento delle G.I. tardivamente;

- soggetti che, nonostante il provvedimento cautelare ottenuto, non sono mai stati inseriti in II fascia;

- soggetti che non sono mai stati inseriti in G.I.;

- soggetti che hanno esperito un ricorso straordinario al Presidente della Repubblica per cui non vi è stata ancora alcuna pronuncia;

- tutti coloro che necessitino di “regolarizzare” la propria posizione.

ATTENZIONE: CHI INTENDE AVVIARE UN RICORSO DEVE PRESENTARE LA DOMANDA DI AGGIORNAMENTO DELLE G.I.

Pur essendo uno studio legale specializzato in materia scolastica non collegato ad alcun partito e sindacato nazionale, forniremo delle indicazioni collettive che potranno essere affiancate da quelle fornite dall’associazione ADIDA o da altre associazioni a seconda del Vostro territorio di riferimento.

 

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Precari della scuola Sun, 22 Jul 2018 17:57:55 +0000
RIUNIONE CON I RICORRENTI A NAPOLI http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1764-riunione-con-i-ricorrenti-a-napoli http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1764-riunione-con-i-ricorrenti-a-napoli RIUNIONE CON I RICORRENTI A NAPOLI

Domenica 25 febbraio 2018 l’Avvocato Michele Bonetti, anche con la presenza e l’intervento delle Associazioni Adida e Mida, terrà una riunione a Napoli per affrontare le tematiche e rispondere alle domande circa la posizione dei ricorrenti appartenenti alle categorie Itp, diplomati magistrali, nonchè tutte le altre.

La riunione si terrà dalle 14:00 in poi a Napoli presso l’hotel “Starhotels Terminus”, sito in Piazza Garibaldi n. 91.

Starhotels Terminus si trova a centrotrenta metri dalla stazione ferroviaria centrale di Napoli e quindi facilmente raggiungibile.

Nel link potete trovare la mappa //www.google.it/maps/place/Terminus+-+Starhotels+Hotels/@40.851626,14.2692643,17z/data=!3m1!4b1!4m5!3m4!1s0x133b08164c9d2183:0x9c02d6282cddd5b9!8m2!3d40.851626!4d14.271453">https://www.google.it/maps/place/Terminus+-+Starhotels+Hotels/@40.851626,14.2692643,17z/data=!3m1!4b1!4m5!3m4!1s0x133b08164c9d2183:0x9c02d6282cddd5b9!8m2!3d40.851626!4d14.271453

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Precari della scuola Mon, 12 Feb 2018 10:47:02 +0000
Dottorato e abilitazione: CDS ribalta TAR. Si alla seconda fascia delle Graduatorie di Istituto. http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1715-dottorato-e-abilitazione-cds-ribalta-tar-si-alla-seconda-fascia-delle-graduatorie-di-istituto http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1715-dottorato-e-abilitazione-cds-ribalta-tar-si-alla-seconda-fascia-delle-graduatorie-di-istituto Dottorato e abilitazione: CDS ribalta TAR. Si alla seconda fascia delle Graduatorie di Istituto.

Il Consiglio di Stato ha accolto i primi appelli degli Avvocati Michele Bonetti e Santi Delia ordinando l'immediata iscrizione in Seconda Fascia G.I. dei primi docenti con dottorato di ricerca e servizio nella scuola pubblica espressamente motivando sui propri precedenti "concernenti equiparazione tra dottorato di ricerca e abilitazione, che hanno disposto l’ammissione richiesta dagli interessati".

Come si ricorderà, la questione del titolo di dottorato e della sua equipollenza con il percorso di abilitazione all’insegnamento scolastico (attenzione non rispetto all'abilitazione in se ma con riferimento ai rispettivi percorsi) era tornata di attualità, conquistando le prime pagine dei quotidiani nazionali, nell'ambito dell'ammissione al concorsone del 2016. Un tema, sopito per anni, che gli Avvocati Santi Delia e Michele Bonetti hanno portato all’attenzione nazionale con una serie di contenziosi volti a ridare forza ad un nuovo dibattito prima ancora che giudiziario politico e di riforma sul valore del più alto titolo di istruzione europeo.

Sin dall’istituzione del T.F.A. nel 2010 poi attivato nel 2012, infatti, si evidenziò, con il conforto del parere del Consiglio di Stato, l’illegittimità di una scelta volta a mettere sullo stesso piano un neolaureato ed un dottore di ricerca: entrambi devono fare 3 prove per accedere al percorso abilitante e ciò non è tollerabile.

La pronuncia, che rappresenta un’unica apertura del Consiglio di Stato sul tema dell'ammissioni in seconda fascia G.I. che ha rigettato le richieste di ammissione di tutte le altre categorie di insegnanti esclusi perché non abilitati (dagli ITP, agli abilitati in altre classi di concorso, sino agli abilitandi in scienze della formazione primaria) segue dunque l'interpretazione totalmente innovativa proposta dai legali che, a differenza di tutti gli altri, avendo per primi sollevato il tema, hanno sempre basato le proprie azioni su tesi totalmente originali.

Il dottorato di ricerca, come è noto, è il più alto titolo di studio conseguibile in Italia come nel resto d’Europa e le azioni attualmente in corso, più che ottenere il singolo ed episodico risultato per il singolo docente, mirano a riattivare un nuovo confronto politico istituzionale che, in un’ottica di riforma del sistema, valorizzi le competenze acquisite dai dottorati non escludendoli ma anzi enfatizzando le loro caratteristiche nell’ambito dell’insegnamento scolastico. Si tratta, dunque, di un’ampia strategia che, necessariamente, deve partire dal contenzioso per giungere ad un auspicato riconoscimento istituzionale del titolo. In tal senso sono in corso petizioni e istanze anche a livello europeo su cui si attendono importanti pronunciamenti.

Vai al provvedimento 

]]>
andrea.mineo@avvocatomichelebonetti.it (Andrea Mineo) News Tue, 07 Nov 2017 08:03:02 +0000
AGGIORNAMENTO IMPORTANTE: DIFFIDA RIGUARDANTE GLI INSEGNANTI AVENTI DIPLOMA DI INSEGNANTE TECNICO PRATICO DA INOLTRARE. http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1689-aggiornamento-importante-diffida-riguardante-gli-insegnanti-aventi-diploma-di-insegnante-tecnico-pratico-da-inoltrare http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1689-aggiornamento-importante-diffida-riguardante-gli-insegnanti-aventi-diploma-di-insegnante-tecnico-pratico-da-inoltrare AGGIORNAMENTO IMPORTANTE: DIFFIDA RIGUARDANTE GLI INSEGNANTI AVENTI DIPLOMA DI INSEGNANTE TECNICO PRATICO DA INOLTRARE.

Con la presente comunicazione ci rivolgiamo a tutti docenti in possesso di titolo di Insegnante Tecnico Pratico (I.T.P.) che hanno avanzato ricorso anche per l’impugnazione del D.M. n. 374/2017 di aggiornamento delle Graduatorie di Circolo e di Istituto (G.I.), illegittimamente lesivo dei loro diritti ed interessi, avendo con noi avanzato il ricorso straordinario per l’ingresso nella II fascia delle G.I. e delle GaE.

Molti di Voi hanno lamentato, recentemente, il mancato inserimento nella II fascia delle Graduatorie di Istituto, nonostante la comunicazione di tale indicazione alle scuole che invece hanno richiesto, in spregio a quanto statuito dalle stesse note del Ministero, la data della pubblicazione del ricorso, nonché la copia del ricorso stesso, seppure le medesime non siano parti processuali.

Questa diffida si rivolge proprio al caso in cui le scuole non abbiano proceduto o qualora minaccino di escluderVi successivamente dalla II fascia delle Graduatorie di Istituto.

Desideriamo rammentarVi altresì che, da parte Vostra, è stato scelto un ricorso avente natura di tipo cumulativo (c.d. ricorso collettivo), per cui è prevista una tutela ed un’informativa di tipo generale che si esplica con una nostra comunicazione collettiva, disponibile sempre sui nostri canali ufficiali.

Invitiamo, pertanto, tutti coloro che versano delle condizioni indicate nella diffida (inserimento in II fascia nelle GI o nel caso in cui la scuola abbia minacciato una prossima esclusione dalle stesse) a visionare con estrema cura il link del video pubblicato su Facebook, che riportiamo di seguito e, successivamente, ad inoltrare la diffida, che alleghiamo alla presente, previa attenta lettura della stessa, ai tre indirizzi posti nell’intestazione (USR – USP – Scuola capofila tramite indirizzo  pec e/o tramite Raccomandata A/R).

https://www.facebook.com/avv.michelebonetti/videos/1788673581143236/

Come sempre Vi terremo aggiornati sugli sviluppi della situazione e vi preghiamo di fare altrettanto.

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Precari della scuola Tue, 10 Oct 2017 07:35:16 +0000
RICORRENTI ITP: DIFFIDA DA INOLTRARE ALLE AMMINISTRAZIONI PER LA STIPULA DEI CONTRATTI DALLA II FASCIA G.I. http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1674-ricorrenti-itp-diffida-da-inoltrare-alle-amministrazioni-per-la-stipula-dei-contratti-dalla-ii-fascia-g-i http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1674-ricorrenti-itp-diffida-da-inoltrare-alle-amministrazioni-per-la-stipula-dei-contratti-dalla-ii-fascia-g-i RICORRENTI ITP: DIFFIDA DA INOLTRARE ALLE AMMINISTRAZIONI PER LA STIPULA DEI CONTRATTI DALLA II FASCIA G.I.

Come noto, a seguito dell’inoltro della domanda di aggiornamento delle G.I. da parte dei ricorrenti ITP, nonché a seguito delle recenti pronunce del TAR del Lazio, che hanno disposto l'inserimento dei docenti ascrivibili alla suddetta categoria all'interno della II fascia delle Graduatorie di Istituto, si stanno verificando alcune problematiche presso le istituzioni scolastiche.

In particolare alcune amministrazioni territoriali pur procedendo all'inserimento all'interno della II fascia, non stanno consentendo la stipula contratti a tempo determinato e/o a tempo indeterminato in riferimento all'a.s. di prossima inaugurazione adducendo quale motivazione la mancanza, all'interno della sentenza del TAR, di un preciso obbligo in tal senso.

Al fine di tutelarVi appieno abbiamo elaborato una specifica istanza, allegata in calce alla presente, che tutti coloro che si troveranno nella condizione sopra descritta potranno autonomamente inviare alle Amministrazioni, a mezzo raccomandata a.r. o a mezzo pec, conservandone copia e conservando le relative ricevute di spedizione e di consegna o consegnandola a mani conservandone copia timbrata e/o protocollata dall’ufficio ricevente.

Vi invitiamo a compilare accuratamente l’istanza in tutti i suoi campi, a sottoscriverla in originale e ad inoltrarla alle Amministrazioni in originale.

All’istanza dovrete allegare un valido documento di identità.

]]>
andrea.mineo@avvocatomichelebonetti.it (Andrea Mineo) Precari della scuola Fri, 01 Sep 2017 13:13:16 +0000