Visualizza articoli per tag: Ministero http://w.avvocatomichelebonetti.it Tue, 07 Apr 2020 14:12:14 +0000 Joomla! - Open Source Content Management it-it Numero chiuso: manca l’anonimato a Salerno e Messina. Ammessi tutti i ricorrenti. Parte il ricorso collettivo su Salerno http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/781-numero-chiuso-manca-l%E2%80%99anonimato-a-salerno-e-messina-ammessi-tutti-i-ricorrenti-parte-il-ricorso-collettivo-su-salerno http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/781-numero-chiuso-manca-l%E2%80%99anonimato-a-salerno-e-messina-ammessi-tutti-i-ricorrenti-parte-il-ricorso-collettivo-su-salerno Numero chiuso: manca l’anonimato a Salerno e Messina. Ammessi tutti i ricorrenti. Parte il ricorso collettivo su Salerno

Ancora una volta, dopo anni di indagini, ricerche e accessi agli atti, il muro del numero chiuso è stato abbattuto. Abbiamo capito come e perchè quella selezione era mal gestita e come ripristinare la legalità.

A Salerno, così ci ha scritto l'Ateneo, era prassi utilizzare l'etichettatura della documentazione di concorso, anche se proveniente dal Ministero come nel caso dell'ammissione a Medicina, a mezzo di codici a barre adesivi.

Grazie a tale sistema, tuttavia, seppur la graduatoria era poi compilata in tempi più brevi grazie alla meccanizzazione della lettura ottica, la Commissione sapeva prima della correzione quale era il codice segreto dei candidati sgretolando definitivamente tutte le garanzie d'anonimato che la legge impone in tali tipi di concorsi.

Solo attraverso numerosi ed incrociati approfondimenti anche avendo a mente l'intero contenzioso nazionale che gestiamo, quindi, siamo riusciti a portare alla luce tutti questi nuovi elementi che, come fu per il "caso Messina del 2010" deciso dalla Plenaria, erano sotto gli occhi di tutti da sempre ma nessuno, mai, si era accorto di quanto fossero illegittimi.

Riteniamo pertanto di organizzare un ricorso collettivo per tutti i ricorrenti che hanno sostenuto la prova a Salerno.

Per maggiori informazioni scrivi a info@avvocatomichelebonetti.it

Vai alla rassegna stampa

Il Mattino

Gazzetta del Sud

La Città di Salerno

Uninews24

]]>
roby.nardi@fastwebnet.it (Roberta Nardi) Numero chiuso Sun, 11 May 2014 15:31:32 +0000
Ho 95 come voto di diploma ma non mi hanno dato il bonus: posso ancora rientrare nella sanatoria? http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/772-ho-95-come-voto-di-diploma-ma-non-mi-hanno-dato-il-bonus-posso-ancora-rientrare-nella-sanatoria? http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/772-ho-95-come-voto-di-diploma-ma-non-mi-hanno-dato-il-bonus-posso-ancora-rientrare-nella-sanatoria? Ho 95 come voto di diploma ma non mi hanno dato il bonus: posso ancora rientrare nella sanatoria?

Un’altra vittoria dello Studio Legale avvocato Michele Bonetti & Partners in cui il Ministero viene condannato ad attribuire il bonus a soggetti che per l’iniquo meccanismo dei percentili e per una serie di modifiche di decreti ministeriali non potevano ottenere il punteggio aggiuntivo.

Sul punto il TAR del Lazio ha chiarito il suo orientamento attribuendo i punti bonus ai nostri ricorrenti.

Per maggiori info: http://www.lavocedeldiritto.it/index.php/istruzione/item/673-bonus-maturita-la-prima-vittoria-sul-caso-dell-assenza-del-percentile

]]>
roby.nardi@fastwebnet.it (Roberta Nardi) Numero chiuso Sun, 13 Apr 2014 18:00:00 +0000
MAXI RICORSO UDU: TERMINATE LE ADESIONI PARTE IL RICORSO http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/654-maxi-ricorso-udu http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/654-maxi-ricorso-udu MAXI RICORSO UDU: TERMINATE LE ADESIONI PARTE IL RICORSO


È di questi giorni la notizia dell’inizio del ricorso al Tar del maxi collettivo organizzato dall’Unione degli Universitari.
Il ricorso è composto in più gruppi di persone suddivisi per Ateneo ed in questo difficile momento politico in cui la Commissione Cultura ancora non ha completamente deciso, rappresenta un forte strumento giudiziario per raggiungere il nostro obiettivo: la sospensione del numero chiuso per il corrente anno accademico e l’immatricolazione dei nostri ragazzi.
L’articolato ricorso è sviluppato su diversi motivi tra cui:
La violazione delle regole sull’anonimato a seguito del deposito della Carta d’identità accanto ai codici segreti della prova.
Emblematico il caso fiorentino dove i candidati avevano un tagliandino sulle proprie magliette con i propri nomi e riferimenti.
Le domande sbagliate.
Ancora una volta dopo aver cambiato, con un po’ di problemi, il metodo del test, vi sono delle domande sbagliate.
È stata redatta una perizia da parte di Professori, anche universitari, che mette in luce come molti quesiti siano errati e fuori programma.
Emblematico è il caso della domanda 45 a cui sono state attribuite più risposte esatte, nonostante i decreti ed i bandi prevedano che vi debba essere “una risposta e una soltanto” risposta esatta.
L’abolizione del bonus maturità.
Dapprima il Ministero ha istituito il bonus con il decreto Profumo, poi lo ha modificato con il decreto Carrozza, rinviando le prove a settembre e scombussolando ancora di più i ragazzi. Infine, lo ha levato al termine della prova, che dunque è da considerarsi falsata sia per coloro che avevano il bonus (e che forti di un “tesoretto”  di punti, non hanno risposto a molte domande per evitare una decurtazione di punteggio) sia per coloro che non lo avevano (e che per raggiungere i loro colleghi hanno risposto a tutte le domande, anche a quelle in cui erano incerti, subendo così la decurtazione per l’errore nella risposta).
La determinazione dei posti disponibili e le istruttorie.
Nelle istruttorie dei tavoli tecnici hanno partecipato gli Ordini Professionali, “in barba” a quanto stabilito dall’Antitrust.
Per questo anno accademico il Ministero dell’Istruzione ha assegnato oltre 1.500 posti in meno rispetto a quelli richiesti dal Ministero della Salute, e, secondo i nostri calcoli, i posti da assegnare sono molti di più.
Tutte queste ed altre eccezioni e sub-motivi saranno oggetto delle prime sospensive che verranno presentate al Tar del Lazio, Sezione III Bis, che comincerà ad affrontare i primi casi individuali il 7 novembre 2013.   

]]>
roby.nardi@fastwebnet.it (Roberta Nardi) Numero chiuso Fri, 25 Oct 2013 11:43:24 +0000