Numero chiuso

In attesa della pronuncia sulla legittimità costituzionale del numero chiuso, il M.I.U.R. ha così decretato. A dare inizio all’estate rovente dei giovani aspiranti matricole delle facoltà a numero chiuso è il decreto ministeriale del 28 giugno 2012. Si partirà il 4 settembre 2012 con le prove di ammissione a Medicina e Chirurgia e Odontoiatria e Protesi Dentaria, poi si proseguirà con Architettura, con Medicina Veterinaria e si concluderà l’11 settembre con l’accesso ai corsi di laurea delle professioni sanitarie. La procedura di selezione è sempre la stessa: 80 quesiti (40 quesiti per l'argomento di cultura generale e ragionamento logico; 18…
Dopo aver vinto i trasferimenti da Atenei stranieri ad Atenei Italiani, lo Studio Legale Avvocato Michele Bonetti & Partners fa ammettere in via definitiva studenti esclusi e che richiedevano il trasferimento da altri Atenei Italiani. Un altro ostacolo al diritto allo studio e alla libera circolazione degli studenti è stato abbattuto! Si veda sentenza allegata.
L’Università di Genova, come meglio indicato nell’Ordinanza allegata, non aveva correttamente ampliato del 10% i posti. Ancora una volta il TAR del Lazio ha provveduto iscrivendo in sovrannumero i nostri ricorrenti. Si legge, infatti, nel provvedimento predetto “Considerato che i motivi di censura dedotti con i motivi aggiunti non appaiono manifestamente infondati nella parte in cui si deduce il mancato ampliamento del 10% dei posti disponibili per il Corso di laurea in medicina e chirurgia in quanto, nello specifico caso in esame, l’Ateneo resistente aveva comunque previsto nell’art.10 del Bando che i posti non coperti dagli studenti extracomunitari (nel caso…
Giornata trafficata nella capitale, non solo per il mal tempo che ha colpito la città, ma soprattutto per il flusso di 8794 persone, senza contare eventuali accompagnatori, che oggi si sono imbattute nel test preselettivo per l’iscrizione alla facoltà di Medicina e Chirurgia della Cattolica del Sacro Cuore. Mentre c’è chi si compiace del boom di iscrizioni, come il Preside della facoltà, prof. Bellantone, c’è chi pensa che il diritto allo studio oggi ha un prezzo, pari a 120 €, che corrisponde alla quota di iscrizione ai test; c’è chi pensa a quanti soldi ha incassato la Cattolica, dal momento…
Venerdì, 09 Marzo 2012 14:20

Prestigiosa vittoria al Consiglio di Stato

Scritto da
Pubblicato in Numero chiuso
Non fidatevi di come corregge le domande del test il CINECA! Il Consiglio di Stato ritenendo che "...dall'esame del modulo risposte compilato dall'appellante non emerge l'apposizione di segni grafici univocamente identificativi della volontà di annullare la risposta fornita al quesito n. 56" ha ammesso con riserva la nostra ricorrente al Corso di Laurea in Odontoiatria e Protesi dentaria. Ancora una volta è stato dimostrata l'inefficienza dell'attuale sistema universitario e quanto più volte denunciato dall'Unione degli Universitari sui metodi errati di correzione da parte del Cineca!
Dopo la decisione del Tar di Palermo, gli aspiranti studenti delle facoltà a numero chiuso di fisioterapia, infermieristica e radiologia possono realizzare il loro sogno: immatricolarsi e studiare per diventare professionisti nel loro campo. Alla felicità e alla conquista degli studenti, si contrappone il duro colpo subito dalla Università che deve innanzitutto procedere all'immatricolazione di chi illegittimamente aveva escluso e deve sostenere anche una condanna alle spese. La sentenza ha seguito punto per punto le motivazioni sostenute dai ricorrenti: dal motivo sull'anonimato, alla mancanza delle buste. L'accesso al sapere ancora una volta era stato negato, ma la giustizia per questi…
Nuova vittoria  contro il meccanismo del numero chiuso. Questa volta tocca all’Università di Siena fare i conti con il provvedimento del TAR Lazio che accoglie la domanda degli studenti rimasti fuori dalle graduatorie per un mancato ampliamento dei posti nel 10%.Innanzi alla ostinazione dell’Università di Siena a non provvedere all’ampliamento del 10%, abbiamo continuato a difendere gli studenti per la difesa i loro diritti.Il risultato? Ancora una volta il TAR riconosce il diritto allo studio, rileva nuovamente la irregolarità dell’Ateneo nel rifiuto di ampliare i posti e gli aspiranti studenti di medicina possono immatricolarsi. Avvocato Michele Bonetti & Partners

Visite oggi 459

Visite Globali 2962072