Numero chiuso

Dopo che il Tar Molise ha ammesso in sovrannumero i nostri ricorrenti per la violazione della regola dell’anonimato, ancora una volta il Consiglio di Stato ci dà ragione sul caso di Bari, Foggia e Campobasso, dove i candidati erano stati identificati mediante le carte d’identità apposte - come da istruzioni della commissione - accanto al codice segreto del compito. Dopo l’esito vittorioso del Consiglio di Stato attendiamo il prossimo appuntamento del 11 aprile in cui il Tar Campobasso deciderà nel merito.
Il Consiglio di Stato, 6° Sezione, ha accolto l’appello proposto avverso l’ordinanza cautelare del Tar del Lazio e ha consentito l’immatricolazione dell’appellante al corso di laurea. Infatti, il Consiglio di Stato valutando che <<il bando posto a base del procedimento ha previsto espressamente che il candidato, per una volta, avrebbe potuto annerire una casella, nel caso di ripensamento di una risposta in precedenza contrassegnata con una crocetta>> ed in considerazione del fatto che <<il collegio, dall’esame del foglio presentato in sede amministrativa dalla appellante, ha rilevato che vi è stato il completo “annerimento” della casella riguardante il quesito n. 44,…
Il Consiglio di Stato, 6° Sezione, ha confermato l’ordinanza con la quale il Tar del Lazio aveva consentito alla parte appellata – un ricorrente extracomunitario – l’accesso in Italia con la partecipazione alle lezioni del corso di laurea; è stato rigettato l’appello cautelare avversario, in quanto il Consiglio di Stato ha ritenuto che “non sussistono i presupposti per la riforma dell’ordinanza impugnata”. Infatti, l’immatricolazione dell’appellato era stata nel frattempo consentita, in esecuzione della ordinanza, dall’amministrazione e lo studente già da tempo segue il corso “con tutto quanto ne discende in ordine alla organizzazione di vita”; l’Udu ha, così, confermato il…
Il Tar Lazio ha ammesso 27 studenti al corso di Laurea in Scienze della Formazione primaria di durata quinquennale per l’a.a. 2012/2013. I ragazzi avevano presentato ricorso per il tramite dell'Unione degli universitari dell'Aquila, assistiti dall'avvocato Michele Bonetti, avverso la soglia minima di sufficienza nei test di ingresso per accedere, voluta dell'ex ministro dell'Istruzione, Mariastella Gelmini. La finalità del ricorso promosso dall’Udu di L'Aquila aveva lo scopo di ottenere il riconoscimento del diritto all’iscrizione presso l’Ateneo di l’Aquila. Si tratta di una situazione che si era presentata già lo scorso anno accademico, soglia di 60 risposte esatte su 80, bloccata…
Il Tar di Cagliari, presieduto dal Giudice estensore Dott. Marco Lensi, ha pubblicato stamane la sentenza sul concorso di Sassari per l’accesso alla facoltà di Medicina e Odontoiatria, la cui graduatoria è aggregata anche all’Università di Cagliari. Il Tar di Cagliari ha accolto il ricorso degli Avvocati Michele Bonetti e Santi Delia. “Il Tar di Cagliari ha riscontrato come le commissioni abbiano identificato i ragazzi durante la prova chiedendo loro di mettere accanto al codice segreto la propria carta d’identità” – A parlare è l’Avvocato Michele Bonetti, legale dell’Udu – “In tal modo hanno potuto individuare durante le fasi di…
Vi ricordate il caso di psicologia e dei centodieci ricorrenti che furono esclusi dalle prove tenutesi alla Sapienza a psicologia perché non avevano potuto pagare il bollettino o per alcuni problemi procedurali di prenotazione on-line!? Il tutto si risolse per il meglio e l’Università, anche a seguito dell’intervento dell’Udu e di diffide con minacce di ricorso, rifece la prova per gli esclusi. Il caso si ripete per una studentessa extracomunitaria sempre della Sapienza, ma per il corso di Medicina Inglese. La ragazza palestinese, dopo aver sostenuto un esame di lingua italiana ed essersi trasferita da Israele e dopo aver ricevuto…
Giovedì, 14 Marzo 2013 17:45

TRASFERIMENTI: UN’ALTRA VITTORIA AL TAR PUGLIA

Scritto da
Pubblicato in Numero chiuso
Nuovi provvedimenti vittoriosi su i trasferimenti dall’estero! E’ ora la volta di una pronuncia del Tar Puglia avverso il diniego di iscrizione al 2° anno di uno studente cui era stata negata la concessione del nulla osta al trasferimento da altra Università della comunità europea. Il Tar ha statuito che non può escludersi la valutazione degli insegnamenti sostenuti all’estero. Un’altra vittoria dello Studio Legale Michele Bonetti & Partners sul fronte dei trasferimenti dall’estero degli iscritti ai corsi di laurea a numero programmato della facoltà di medicina e chirurgia per l’iscrizione ad anni successivi al primo, stavolta col sigillo del Tar…

Visite oggi 141

Visite Globali 3178080