Visualizza articoli per tag: scheda anagrafica http://w.avvocatomichelebonetti.it Thu, 27 Feb 2020 01:54:17 +0000 Joomla! - Open Source Content Management it-it Riunione alla Sapienza per tutti gli studenti http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/1510-riunione-alla-sapienza-per-tutti-gli-studenti http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/1510-riunione-alla-sapienza-per-tutti-gli-studenti Riunione alla Sapienza per tutti gli studenti

Mercoledì 26 ottobre 2016 alle ore 16:30, presso l’Università degli Studi di Roma “Sapienza” Facoltà di Lettere (Cartoteca primo piano), si terrà una riunione con l’Avv. Michele Bonetti e l’Unione degli Universitari per tutti gli studenti che ambiscono ad accedere nelle facoltà a numero programmato.

All’incontro saranno trattati tutti gli aspetti legati ai ricorsi avviati e da avviare sul numero chiuso (anche presentati negli scorsi anni), da quelli per mancata sottoscrizione della scheda anagrafica, a quelli per l’ammissione ai corsi di laurea di Medicina e odontoiatria, Medicina Veterinaria, Professioni Sanitarie, Scienze della Formazione Primaria, fornendo un’ampia panoramica sui ricorsi pendenti e futuri.

Forniremo ampie informazioni sui corsi liberi da frequentare, sul R.D. dell’art. 6, sui trasferimenti dall’Italia e dall’estero, sui passaggi di corso ad anni successivi al primo, rinunce agli studi ecc.

I responsabili dell’UDU e l’Avv. Bonetti saranno disponibili a rispondere a tutti Voi in un confronto aperto a tutti gli studenti.

Vi aspettiamo numerosi.

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Numero chiuso Mon, 24 Oct 2016 08:10:37 +0000
VITTORIA AL TAR SULLA MANCATA SOTTOSCRIZIONE DELLA SCHEDA ANAGRAFICA AI TEST 2016: UN VIZIO DI FORMA NON PUÒ NEGARE DIRITTI AGLI STUDENTI. http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/1504-vittoria-al-tar-sulla-mancata-sottoscrizione-della-scheda-anagrafica-ai-test-2016-un-vizio-di-forma-non-puo-negare-diritti-agli-studenti-miur-ne-prenda-atto-immediatamente-e-reinserisca-in-graduatoria-tutti-coloro-che-non-hanno-firmato-la-scheda-a http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/1504-vittoria-al-tar-sulla-mancata-sottoscrizione-della-scheda-anagrafica-ai-test-2016-un-vizio-di-forma-non-puo-negare-diritti-agli-studenti-miur-ne-prenda-atto-immediatamente-e-reinserisca-in-graduatoria-tutti-coloro-che-non-hanno-firmato-la-scheda-a VITTORIA AL TAR SULLA MANCATA SOTTOSCRIZIONE DELLA SCHEDA ANAGRAFICA AI TEST 2016: UN VIZIO DI FORMA NON PUÒ NEGARE DIRITTI AGLI STUDENTI.

Oggi il TAR ha accoltO la prima tranche di ricorsi promossi dall’UDU e patrocinati dagli Avvocati Michele Bonetti e Santi Delia relativi alla mancata sottoscrizione della scheda anagrafica per i test che si sono svolti a settembre 2016 nelle facoltà ad accesso programmato. Una vittoria importantissima di cui il MIUR deve prendere atto immediatamente.

Elisa Marchetti, coordinatrice nazionale dell’Unione degli Universitari, dichiara: “Oggi il TAR si è pronunciato favorevolmente, accogliendo i primi ricorsi UDU 2016 patrocinati dall’avvocato Michele Bonetti relativi alla mancata sottoscrizione della scheda anagrafica per i test di quest’anno. È la dimostrazione di quanto noi diciamo da tempo: non è possibile escludere dalla graduatoria per un mero vizio formale. Ora centinaia di studenti potranno vedere riconosciuti i propri diritti, venendo reinseriti in graduatoria e potendo partecipare normalmente ad eventuali scorrimenti.”

Continua Marchetti:“Avevamo chiesto in ogni modo possibile al MIUR di rivedere il D.M. 546/2016 nella parte riguardante l’annullamento della prova per mancata sottoscrizione della scheda anagrafica. La vittoria di oggi, unita all’annullamento di ieri con provvedimento del TAR del D.M. 50/2016 relativo alla chiusura anticipata delle graduatorie, ci dà un quadro estremamente chiaro. Il MIUR deve prendere immediatamente atto di queste due vittorie UDU: riapra le graduatorie dello scorso anno e reinserisca in graduatoria chi non aveva sottoscritto la scheda anagrafica nel 2016.”

Conclude la coordinatrice dell’UDU: “Da anni ci battiamo contro questo sistema di accesso, non per istigare ai ricorsi come ipotizzato dal Presidente del CUN Lenzi e riportato da alcuni giornali ieri, ma perché riteniamo che sia un modello profondamente ingiusto che limita il diritto allo studio di moltissimi giovani, che non sono liberi di scegliere la facoltà che vorrebbero. Chiediamo al MIUR di aprire il tavolo di confronto promesso da anni: non è possibile andare avanti con questo numero chiuso, che giorno dopo giorno subisce battute d’arresto nelle aule di tribunale. Si abbia il coraggio di ascoltare gli studenti e andare finalmente verso il libero accesso, così come avviene in gran parte d’Europa.”

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Numero chiuso Fri, 14 Oct 2016 14:44:23 +0000
VITTORIA DEI RICORSI 2015 SULLA MANCATA SOTTOSCRIZIONE DELLA SCHEDA ANAGRAFICA PIÙ DI 1000 STUDENTI SARANNO ISCRITTI REGOLARMENTE. http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/1503-vittoria-dei-ricorsi-2015-sulla-mancata-sottoscrizione-della-scheda-anagrafica-e-annullato-il-dm-50-2016-piu-di-1000-studenti-saranno-iscritti-regolarmente-il-miur-ne-prenda-atto-e-riapra-subito-le-graduatorie http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/1503-vittoria-dei-ricorsi-2015-sulla-mancata-sottoscrizione-della-scheda-anagrafica-e-annullato-il-dm-50-2016-piu-di-1000-studenti-saranno-iscritti-regolarmente-il-miur-ne-prenda-atto-e-riapra-subito-le-graduatorie VITTORIA DEI RICORSI 2015 SULLA MANCATA SOTTOSCRIZIONE DELLA SCHEDA ANAGRAFICA PIÙ DI 1000 STUDENTI SARANNO ISCRITTI REGOLARMENTE.

Oggi il TAR, con sentenza di merito, ha accolto i ricorsi 2015 dell’UDU, patrocinati dall’ Avvocato Michele Bonetti relativi alla mancata sottoscrizione della scheda anagrafica. Con tale provvedimento è stato anche annullato il D.M. 50 del febbraio scorso. Ora il MIUR è obbligato a riaprire le graduatorie e a farle scorrere fino alla copertura totale dei posti messi a bando, compresi quelli inizialmente riservati agli studenti extracomunitari non residenti. Una vittoria importantissima, che influenzerà anche i ricorsi relativi alla mancata sottoscrizione al test 2016.

Elisa Marchetti, coordinatrice nazionale dell’Unione degli Universitari, dichiara: “È arrivato oggi l’accoglimento del ricorso dell’UDU dello scorso anno relativo alla mancata sottoscrizione della scheda anagrafica. Lo avevamo denunciato da subito come un vizio formale non potesse negare il diritto allo studio di molti studenti: ora grazie a questa importantissima vittoria più di 1000 studenti saranno iscritti regolarmente nella facoltà che avevano scelto per il proprio futuro. Riteniamo che tale sentenza potrà influenzare anche il contenzioso di quest’anno sulla mancata sottoscrizione che ancora una volta per primi ci ha visti impegnati in vittoriosi contenziosi in parte già accolti con decreto cautelare del Tar.”

Continua Marchetti: “Si tratta di una sentenza importantissima e con ripercussioni anche su quest’anno. Inoltre con tale provvedimento viene annullato finalmente il decreto ministeriale 50 del febbraio 2016, nella parte in cui chiude le graduatorie e non riassegna i posti rimasti liberi degli extracomunitari. Ora il MIUR non ha più scuse: una sentenza di merito lo obbliga a riaprire le graduatorie e a farle scorrere fino a riempire tutti i posti messi a bando, anche quelli per studenti extracomunitari non residenti. Una vittoria importantissima, che avrà effetti a catena sugli errori di quest’anno reiterati dal Ministero.”

Conclude la coordinatrice dell’UDU: “Oggi abbiamo avuto la conferma di quanto diciamo da tempo: questo sistema è profondamente sbagliato e anno dopo anno dimostra le proprie falle, finendo con l’infrangere le speranze di molti studenti che vedono negato il proprio diritto allo studio. Chiediamo che l’attuale sistema di accesso sia finalmente messo in discussione come troppe volte promesso. Vogliamo che si apra una discussione vera che coinvolga gli studenti, che dica no al numero chiuso e vada finalmente verso il libero accesso.”

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Numero chiuso Thu, 13 Oct 2016 15:22:25 +0000
NUMERO CHIUSO 2016- 2017: ACCOLTI I PRIMI RICORSI PER LA MANCATA SOTTOSCRIZIONE DELLA SCHEDA ANAGRAFICA http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/1502-numero-chiuso-2016-2017-accolti-i-primi-ricorsi-per-la-mancata-sottoscrizione-della-scheda-anagrafica http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/1502-numero-chiuso-2016-2017-accolti-i-primi-ricorsi-per-la-mancata-sottoscrizione-della-scheda-anagrafica NUMERO CHIUSO 2016- 2017: ACCOLTI I PRIMI RICORSI PER LA MANCATA SOTTOSCRIZIONE DELLA SCHEDA ANAGRAFICA

Il TAR del Lazio nelle giornate del 6 e del 7 ottobre ha emesso i primi due provvedimenti di accoglimento smentendo la tesi del MIUR circa l’obbligo, a pena di esclusione, di sottoscrivere la scheda anagrafica. Si tratta di un provvedimento monocratico che verrà nuovamente discusso alla udienza del 2 novembre in sede collegiale.

Elisa Marchetti, coordinatrice nazionale dell’Unione degli Universitari, dichiara: “Lo avevamo detto subito che non era possibile a nostro avviso escludere dei concorrenti e quindi negare loro il diritto allo studio per un mero vizio di forma: l’amministrazione può, infatti, identificare ugualmente il candidato e procedere alla correzione del compito. Le prime vittorie dell’anno accademico 2016/2017 riguardano proprio questa fattispecie: alcuni studenti che erano stati scartati per un vizio di forma, la mancata firma di una scheda nonostante un test passato e che avrebbe distrutto il loro diritto allo studio.”

Il ricorso degli Avvocati Santi Delia e Michele Bonetti ha superato, sin dalla prima fase cautelare monocratica, le nuove indicazioni del MIUR circa il presunto onere dei candidati di apporre una firma mettendo in campo una strategia giuridica che, solo in parte, è coincidente con quella vittoriosa l’anno passato. “Ci aspettavamo che il MIUR imponesse nuovamente lo stesso onere ai candidati modificando il DM ed i bandi di Ateneo”, dicono gli Avvocati Michele Bonetti e Santi Delia, ma, come eravamo riusciti a dimostrare per primi al Consiglio di Stato, l’anno passato, la “mancata sottoscrizione della scheda anagrafica non appare integrare una illegittimità procedimentale capace di travolgere l’esito positivo della prova di ammissione al corso di laurea di che trattasi, tanto più che non emergono dubbi di sorta circa l’effettiva riferibilità soggettiva delle prove d’esame a ciascun candidato (assicurata dalla coppia di etichette con impresso il codice alfanumerico)”. Anche per questo diverse sono le prospettazioni giuridiche che siamo riusciti a proporre e siamo felici che anche altri studi legali stiano plaudendo al nostro successo e possano aver strada più facile per il futuro pur non avendo ancora ottenuto alcun decreto.”

Conclude Marchetti: “Questo provvedimento dimostra ancora una volta come l’attuale sistema sia profondamente ingiusto e pieno di irregolarità. Siamo stufi di dover ricorrere ai tribunali per vedere riconosciuto quello che è un diritto degli studenti. Il Ministro si era assunta l’impegno di superare l’attuale modello di accesso ad Udine lo scorso anno: basta perdere tempo! Chiediamo che venga convocato in tempi assai brevi un tavolo tecnico per discutere del reale superamento del numero chiuso e si vada verso il libero accesso”

Inoltre in allegato Vi rimettiamo l'articolo del Giornale di Sicilia che celebra la nostra importantissima vittoria.

Sempre avanti.

Michele Bonetti Avvocato

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Numero chiuso Mon, 10 Oct 2016 08:32:36 +0000
Il Consiglio di Stato ha respinto l’appello del Ministero contro i nostri ricorsi vinti. Il MIUR ne prenda atto e ora si vada verso il superamento del numero chiuso http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/1384-il-consiglio-di-stato-ha-respinto-l-appello-del-ministero-contro-i-nostri-ricorsi-vinti-il-miur-ne-prenda-atto-e-ora-si-vada-verso-il-superamento-del-numero-chiuso http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/1384-il-consiglio-di-stato-ha-respinto-l-appello-del-ministero-contro-i-nostri-ricorsi-vinti-il-miur-ne-prenda-atto-e-ora-si-vada-verso-il-superamento-del-numero-chiuso Il Consiglio di Stato ha respinto l’appello del Ministero contro i nostri ricorsi vinti. Il MIUR ne prenda atto e ora si vada verso il superamento del numero chiuso

In data 27 Novembre 2015 il Consiglio di Stato con decreto del Presidente Stefano Baccarini ha respinto l’appello intentato dal Ministero contro la vittoria dell’UDU sulla mancata sottoscrizione della scheda anagrafica, rinviando la decisione definitiva al 19 Gennaio 2016.
Jacopo Dionisio, coordinatore nazionale dell’Unione degli Universitari: “L’appello costituisce un gesto irresponsabile da parte del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Il Consiglio di Stato con decreto ha respinto la richiesta di sospensione delle immatricolazioni accogliendo la tesi dell’UDU patrocinato dagli Avvocati Michele Bonetti, Santi Delia e Umberto Cantelli. Lo scorso anno il Ministero ha subito molti più ricorsi senza mai appellare, quest’anno vuole escludere mille persone già ammesse in sovrannumero, escluse solo per un aspetto formale di una firma non messa a seguito di istruzioni poco chiare. Da parte nostra il massimo sostegno a tutti gli studenti ammessi ed immatricolati con i nostri ricorsi, non permetteremo a nessuno di buttare fuori gli studenti già entrati e che entreranno. Siamo pronti a mettere in campo tutte le iniziative legali e politiche opportune.”
Conclude Jacopo Dionisio: “È l’ennesima dimostrazione di come questo sistema non funzioni: il Ministero deve assolutamente prenderne atto e aprirsi ad una discussione seria e vera con noi per superare il c.d. “numero chiuso”. È da irresponsabili continuare a difendere un sistema che con il passare del tempo continua a dimostrare tutte le proprie falle. Noi ci siamo sempre battuti, e continueremo a farlo, per un’università che sia pubblica e accessibile: il Ministero prenda atto del fatto che questa è la strada da seguire”

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Numero chiuso Sat, 28 Nov 2015 15:16:54 +0000
MANCATA SOTTOSCRIZIONE DELLA SCHEDA ANAGRAFICA: PIOGGIA DI DECRETI AL TAR http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/1377-mancata-sottoscrizione-della-scheda-anagrafica-pioggia-di-decreti-al-tar http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/1377-mancata-sottoscrizione-della-scheda-anagrafica-pioggia-di-decreti-al-tar MANCATA SOTTOSCRIZIONE DELLA SCHEDA ANAGRAFICA: PIOGGIA DI DECRETI AL TAR

Una pioggia di decreti cautelari sulla mancata sottoscrizione della scheda anagrafica non solo per medicina e odontoiatria, ma anche su veterinaria, architettura e professioni sanitarie. Si attende la risposta sul primo provvedimento collegiale del Tar, ma trattasi di un passaggio quasi formale considerando i decreti emessi lo stesso giorno. Dopo i primi provvedimenti il contenzioso sulla mancata sottoscrizione rischiava di diventare un boomerang, considerando che i ricorrenti erano stati immessi semplicemente in graduatoria. Oggi, grazie al lavoro dell'UdU e al nostro, tutte le ammissioni processuali, salvo difficili ribaltamenti in appello, avverranno in sovrannumero. Ad oggi i ricorrenti con un punteggio pari o superiore a quello dei loro colleghi ammessi possono aspirare alla ammissione in sovrannumero nella sede ove sarebbero entrati senza far uscire i loro colleghi di corso. Prepariamoci ad una dura battaglia.

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Numero chiuso Wed, 21 Oct 2015 20:12:11 +0000
RICORSO UDU PER LA MANCATA SOTTOSCRIZIONE DELLA SCHEDA ANAGRAFICA http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/1361-ricorso-per-la-mancata-sottoscrizione-della-scheda-anagrafica http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/1361-ricorso-per-la-mancata-sottoscrizione-della-scheda-anagrafica RICORSO UDU PER LA MANCATA SOTTOSCRIZIONE DELLA SCHEDA ANAGRAFICA

Carissimi,
il Vostro sarà un ricorso mirato e accomunato dalla sola circostanza che siete stati esclusi per non aver sottoscritto la scheda anagrafica.
Ci riserviamo, come da sempre facciamo, di accorparVi in sottogruppi per sedi e per tipologie.
Nel ricorso saranno articolate tutte le normali censure, anche inerenti la violazione dell’anonimato ecc., da cui potrebbe scaturire l’accesso sovrannumerario (sostanzialmente alle censure del Vostro specifico ricorso si aggiungeranno quelle generali) con tutte le problematiche a Voi già esposte (http://www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/1344-udu-e-studio-legale-avvocato-michele-bonetti-partners-uniti-contro-il-numero-chiuso
http://www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/1356-l-avvocato-michele-bonetti-risponde-alle-domande-piu-frequenti-sul-numero-chiuso).
Ritengo che il ricorso sulla scheda anagrafica sia fondato sia in sede cautelare che di merito, e nel caso di accoglimento la pubblica amministrazione dovrebbe essere condannata alla correzione del Vostro compito e al Vostro reinserimento in graduatoria. A questo punto, qualora con il Vostro punteggio supererete l’ultimo degli ammessi anche all’esito degli scorrimenti e della conferma d’interesse, Vi potrete immatricolare.
Il costo del ricorso è di euro 100,00 comprensivo di iva e c.p.a. e comprenderà tutto il primo grado di giudizio, il contributo unificato, i pubblici proclami, i motivi aggiunti di natura collettiva (che richiedono il pagamento di un ulteriore contributo unificato), nonché l’eventuale appello cautelare al Consiglio di Stato o, se del caso, tutte le procedure dinanzi al Presidente della Repubblica.
Per tutti coloro che invece hanno un reddito ISEE inferiore ai 15.000,00 euro il ricorso sarà totalmente gratuito (per provare il limite reddituale alla documentazione del ricorso dovrà essere allegata una copia della certificazione ISEE).
Il costo del ricorso è formulato per il corso di laurea di medicina e chirurgia ed odontoiatria e protesi dentaria pertanto, per le altre facoltà, Vi sarà una lieve rimodulazione del prezzo da concordarsi con Voi a seconda del numero di partecipanti (ad esempio se per professioni sanitarie a Catanzaro Vi è un solo aderente e il contributo unificato è di euro 650,00, Vi dovrà essere un naturale aumento).

Per aderire è necessario inviarci:
- La scheda del candidato compilata e sottoscritta
- Fotocopia documento identità e codice fiscale
- Due copie della procura debitamente sottoscritte e compilate in originale.

- Copia del bonifico effettuato

- Solo nel caso di reddito ISEE inferiore ai 15.000,00 euro sarà necessario produrre la dichiarazione ISEE (attenzione: ISEE non ISE)

Tutta la documentazione dovrà essere inoltrata al seguente indirizzo a mezzo raccomandata a.r.,


Avv. Michele Bonetti & Partners
Via San Tommaso D’Aquino 47- 00136 Roma

Nonchè anticipata via email all’indirizzo info@avvocatomichelebonetti.it e via fax al numero 06.64564197.

TUTTA LA DOCUMENTAZIONE DOVRA’ PERVENIRE AL NOSTRO STUDIO ENTRO E NON OLTRE IL 20 OTTOBRE 2015.

Nell’oggetto dell’email e sulla busta della raccomandata dovrete scrivere “RICORSO SCHEDA ANAGRAFICA”. Qualora non venisse indicato tale dicitura nell’oggetto dell’email o sulla busta della raccomandata, Vi invitiamo a provvedere ad un nuovo inoltro di tutta la documentazione.

 

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Numero chiuso Fri, 23 Oct 2015 09:42:56 +0000
PARTE IL RICORSO COLLETTIVO PER L’ESCLUSIONE PER LA MANCATA SOTTOSCRIZIONE DELLA SCHEDA ANAGRAFICA http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/1351-parte-il-ricorso-collettivo-per-l-esclusione-per-la-mancata-sottoscrizione-della-scheda-anagrafica http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/1351-parte-il-ricorso-collettivo-per-l-esclusione-per-la-mancata-sottoscrizione-della-scheda-anagrafica PARTE IL RICORSO COLLETTIVO PER L’ESCLUSIONE PER LA MANCATA SOTTOSCRIZIONE DELLA SCHEDA ANAGRAFICA

Carissimi,
da una attenta analisi delle Vostre segnalazioni, giunte copiose attraverso la compilazione dell’apposito form online, sono emerse alcune problematiche inerenti all’omessa sottoscrizione della scheda anagrafica o per l’omessa applicazione delle etichette.
Tali omissioni sulla scorta di quanto dichiarato dal Ministero porteranno all’annullamento della prova del candidato, impedendoVi, dunque, di fare ingresso nella graduatoria di merito del Corso di Laurea ambito.
Tali posizioni, in difetto di peculiarità specifiche riguardanti il singolo candidato, sono suscettibili di una azione collettiva, finalizzata all’annullamento dell’ingiusto provvedimento di esclusione.
Non v’è dubbio, infatti, che escludere un candidato dalla possibilità di iscriversi al tanto agognato corso di laurea a causa di una mera irregolarità, attinente ad aspetti meramente formali, appare francamente inutile ed eccessivo, quasi punitivo.
A mio sommesso avviso, suffragato anche dalla stessa giurisprudenza del giudice amministrativo su nostri contenziosi, una esclusione fondata su tali basi non può in alcun modo ritenersi conforme ai parametri dell’azione amministrativa desumibili dalla Nostra Carta Costituzionale, quali quelli della buona amministrazione, proporzionalità e ragionevolezza.
Infatti, proprio perché l’esclusione dal concorso è la sanzione più grave che si possa infliggere al candidato, è necessario che suddetta sanzione sia posta a tutela di requisiti o elementi considerati essenziali per la procedura amministrativa.
Nel caso che interessa i candidati incorsi in questa mera irregolarità, ampiamente sanabile, non sono riscontrabili elementi tali da giustificare, per l’appunto, l’esclusione dal concorso.
Ad ogni modo, in considerazione del fatto che il Ministero e gli enti preposti alla correzione hanno di fatto già deciso di procedere con l’esclusione dei singoli candidati, riteniamo più che inutili diffide od azioni in via di autotutela finalizzate all’annullamento del provvedimento di esclusione.
Nondimeno, proprio nell’ottica della più ampia tutela di Voi giovani candidati, il giorno successivo allo svolgimento della prova selettiva, avevamo già provveduto a inoltrare in nome dell’Udu -Unione degli Universitari- un esposto-diffida al Ministero, con esplicita richiesta di sanare le posizioni dei candidati incorsi nelle suddette omissioni.
Invito tutti gli interessati, lesi da tale provvedimento di esclusione, a compilare lo specifico form online così da fornirci la Vostra pre-adesione al ricorso collettivo.
Sempre dalla Vostra parte
Michele Bonetti


Link form: http://goo.gl/forms/41B9RjgoGs

 

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Numero chiuso Sun, 27 Sep 2015 13:37:29 +0000