Giovedì, 06 Giugno 2013 15:25

PRIMA VITTORIA DEL 2013: IL MIUR incassa la prima bocciatura dal T.A.R. sul concorso del prossimo luglio. RICORSO AL TAR PER MANCATA INDICAZIONE IN FASE DI DOMANDA DI PARTECIPAZIONE DI TUTTE LE OPZIONI DI SEDE.

Pubblicato in News

Ecco la prima vittoria del 2013.

Mentre le polemiche sul bonus di maturità provengono ormai da tutti i fronti, dalla CRUI, all'UDU ad intere comunità di genitori impegnate da giorni in una capillare raccolta firme, il MIUR incassa la prima bocciatura dal T.A.R. sul concorso del prossimo luglio.

Prima ancora che gli aspiranti medici si siedano innanzi al test gli Avvocati Michele Bonetti e Santi Delia incassano la prima vittoria. E' illegittima la scelta del Ministero di non consentire agli aspiranti di poter modificare la domanda prima del termine di scadenza del 7 giugno prossimo.

Quest'anno dopo 14 anni dalla Legge sul numero chiuso, la graduatoria sarà unica per tutta Italia ed i candidati potranno scegliere di spendere in tutte le sedi d'Italia il proprio punteggio.

In moltissimi, tuttavia, anche a causa di una normativa di concorso difficile da comprendere per uno studente alla sua prima prova concorsuale, hanno errato a compilare la domanda on line. Nonostante siano ancora aperti i termini per la presentazione delle domanda, il MIUR non ha consentito loro di rettificarla. Da qui il ricorso.

Oggi il Presidente del T.A.R. Lazio, Franco Bianchi, dopo aver convocato le parti, ha accolto le istanze dei legali e ordinato al Ministero di consentire l'integrazione della domanda.

Scarica l'informativa, il modulo anagrafica e le procure da sottoscrivere per inoltrare l'istanza di accesso agli atti, per agire innanzi al T.A.R. nonché per agire in via stragiudiziale.

Vedi il Decreto Vittorioso in allegato.

Visite oggi 17

Visite Globali 2845435