Scritto da: Claudia Palladino
Pubblicato in News
Ci troviamo a commentare un’ordinanza del Supremo Consiglio, di recentissima pubblicazione, con rilevanza non solo sul merito della questione, che di seguito si analizzerà, ma che lascia spunti anche di carattere processual amministrativo. Quello che i Giudici di Palazzo Spada hanno sancito è un principio, già in precedenza esplicitato dalla magistratura amministrativa (http://www.semprediritti.it/index.php/aree-di-interesse/scuola-e-universita/item/728-se-la-bocciatu
Scritto da: Claudia Palladino
Pubblicato in Numero chiuso
“L’acquisizione di forze universitarie inferiori alle complessive potenzialità recettive della struttura universitaria contrasta con la dichiarata finalità della programmazione delle immatricolazioni, consistente nella piena e completa saturazione di tutti i posti disponibili, anche in relazione ai principi costituzionali stabiliti agli articoli 33 e 34 della Costituzione”. È questo il principio proclamato dal TAR per il Lazio in tre pronunce cautelari atti
A seguito delle molteplici segnalazioni pervenute al nostro studio in merito alle irregolarità ed illegittimità riscontrate dopo la pubblicazione dell’elenco degli ammessi alla prova orale del Concorso per il reclutamento di Dirigenti Scolastici e degli elaborati sul portale di istanze online, promuoviamo un ricorso straordinario al Presidente della Repubblica avverso il mancato superamento della prova scritta ai fini dell’accesso alla successiva prova orale. Abbiamo g
Pubblicato in News
Si è svolta pochi giorni fa l’inaugurazione del nuovo anno Giudiziario del Tribunale Amministrativo Lazio e, con estremo orgoglio, abbiamo potuto appurare che tra la rassegna di giurisprudenza selezionata per la celebrazione, ben 5 sono le sentenze che ci hanno visto tra i protagonisti. Le tematiche affrontate sono varie. Tra queste vi è l’annullamento dell’atto di aggiudicazione di una gara d’appalto indetta da Poste Italiane S.P.A. (sentenza n. 08511/2018
Pubblicato in Numero chiuso
Carissimi, anche quest’anno lo studio effettuerà i ricorsi per l’accesso alle facoltà a numero chiuso. Riteniamo che per le irregolarità verificatesi in questo a.a. la formula migliore per procedere sia quella del ricorso individuale. In modo particolare consigliamo tale tipologia di ricorso a coloro che hanno ottenuto un punteggio alto o meglio, a coloro che distano dai 4 ai 6 punti dall’ultimo ammesso; dovrete far riferimento non all’ultimo ammess
Scritto da: Avvocato Michele Bonetti
Pubblicato in Numero chiuso
Con la presente comunicazione desideriamo condividere con Voi quello che, a nostro parere, non è una semplice vittoria bensì una vera e propria svolta in termini ontologici, una possibilità concreta e reale di ripensamento rispetto ad un sistema ormai alquanto obsoleto. Nel caso di specie, ci siamo occupati del Corso di Laurea Magistrale in Psicologia, ad oggi a "numero chiuso" ove vi erano 700 posti circa per un totale di 790 candidati. Trattasi di soggetti laureati anche
Pubblicato in Numero chiuso
Carissimi,in considerazione delle numerosissime e mail, telefonate e richieste di contatto Vi riporto alcune indicazioni relative alle azioni che intendiamo intraprendere relativamente ai test per l’accesso ai corsi di laurea a numero chiuso, quali quelli in medicina e chirurgia (in italiano e in inglese), odontoiatria e veterinaria ma anche Psicologia, Scienze della formazione, Economia e per le c.d. lauree specialistiche etc.Una premessa è d’obbligo. Quella finalizzata all&r
Scritto da: Roberta Nardi
Pubblicato in Numero chiuso
Con una importantissima ordinanza il T.A.R. Lazio ha accolto il ricorso presentato da una giovane studentessa rappresentata e difesa dagli Avv.ti Michele Bonetti e Santi Delia, rimasta esclusa dall’Ateneo di Messina, Facoltà di Medicina e Chirurgia, a seguito della c.d. “Chiusura anticipata della graduatoria” relativa all’a.a. 2013/2014. Il 21 Febbraio scorso il M.I.U.R. aveva infatti provveduto ad arrestare gli scorrimenti della graduatoria di Medicina e Odontoiatria per l’a.a. 201
Pubblicato in Numero chiuso
Il Consiglio di Stato ha finalmente apposto il sigillo sulla questione del consolidamento degli effetti dell’ammissione in via cautelare ed ha soddisfatto in tal modo le tante legittime aspettative degli studenti ancora in attesa della parola “fine” nella loro battaglia per il diritto allo studio. Un’altra vittoria dell’avvocato Michele Bonetti grazie alla quale l’intuizione di qualche anno addietro del Tar de L’Aquila può essere oggi ritenuta jus receptum essendo stato dimostrat
Pubblicato in Numero chiuso
Il Consiglio di Stato si è espresso ammettendo una nostra ricorrente illegittimamente esclusa per motivi formali dal concorso. Un mero errore nel pagamento delle spese concorsuali o la partecipazione per errore presso una sede al posto di un’altra non possono limitare o comprimere un diritto costituzionale come quello allo Studio. Un altro cospicuo gruppo di ricorrenti potrà coronare il proprio sogno e studiare in virtù di principi questa volta resi dal Consiglio di Stato. Per maggiori in
Pagina 1 di 2

Visite oggi 9

Visite Globali 3052836