Visualizza articoli per tag: ammissioni http://w.avvocatomichelebonetti.it Sun, 08 Dec 2019 19:34:52 +0000 Joomla! - Open Source Content Management it-it Flash News dall'Avv. Michele Bonetti http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/966-flash-news-dallavv-michele-bonetti http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/966-flash-news-dallavv-michele-bonetti Flash News dall'Avv. Michele Bonetti

Carissimi, un paio di flash news a seguito delle innumerevoli telefonate e visite al nostro studio di queste ore su quattro argomenti su cui è necessaria qualche presa di posizione e chiarimento; in particolare:

1)Ricorsi straordinari al Consiglio di Stato (detti Ricorsi al Presidente della Repubblica): ad oggi sono stati emessi solo 4 provvedimenti per piccoli gruppetti di persone da noi patrocinati per la sede di Milano, Bari, Federico II e Sun. Non ci sono altri provvedimenti, ma oramai l'argine è stato frantumato. Per tutti i ragazzi non ricompresi in tali “pareri” (i beneficiari sono stati tutti da me informati, si sono immatricolati e a loro va il mio più forte in bocca al lupo!) sono fiducioso e cercheremo di accelerare.

La questione non può non avere una ripercussione positiva sulla vicenda nazionale dei Maxi ricorsi al Tar e sulla prossima trattazione del merito. Oltretutto, dopo queste quattro pronunce la tanto dibattuta questione dell'appello cautelare al Consiglio di Stato è da ritenersi sostanzialmente definita e superata da un orientamento da sempre favorevole ai ricorrenti UdU e ai nostri studenti.

2) Per tutti coloro che sono rimasti fuori dai nostri ricorsi si dovrà lavorare in altro modo, cambiando la legge sul numero chiuso e consentendo a tutti, e sin da ora, l’accesso al primo anno. Riforma dell’accesso programmato, sanatoria delle posizioni pendenti e ricorsi sono la faccia della stessa medaglia. E’ un equilibrio inscindibile molto delicato e complesso.

3) Sblocco immatricolazioni del Maxi ricorso. Oggi Siena, Foggia e Genova hanno iniziato ad immatricolare e si vanno a sommare alle altre sedi. Ho predisposto una istanza per le immatricolazioni che sarà presentata dall'Udu. Per tutti gli altri, non ricompresi nelle sedi sbloccate sino ad oggi, non posso che riferirvi che è solo questione di tempo e che stiamo lavorando per voi.

4) Ateneo di Catania, maxi ricorso locale Udu Catania. Ancora una volta deve essere lodato il grande lavoro di Giuseppe Campisi che ha permesso ai ragazzi di frequentare le lezioni. Oggi, Giuseppe, che studia altro (a cui va tutta la nostra solidarietà umana e professionale...) presenzierà di nuovo alle lezioni "a mò di sentinella" per verificare che tutto si svolga correttamente. A breve ritengo che per Catania la questione delle immatricolazioni si sbloccherà. Questione di ore.

Insomma, ancora una volta la battaglia non si arresta.

Con il massimo impegno e il massimo affetto,

Michele Bonetti, Avvocato

]]>
info@avvocatomichelebonetti.it (Avvocato Michele Bonetti) Numero chiuso Wed, 29 Oct 2014 16:45:47 +0000
Aggiornamento sul Maxi Ricorso UDU 2014 http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/altre-campagne/947-aggiornamento-sul-maxi-ricorso-udu-2014 http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/altre-campagne/947-aggiornamento-sul-maxi-ricorso-udu-2014 Aggiornamento sul Maxi Ricorso UDU 2014

Carissimi,

una brevissima informazione sull’esito del Maxi ricorso Udu con ruolo generale 9675/2014 (quello che noi chiamiamo il “collettivo nazionale” dove sono radunate tutte le sedi eccetto Bari, Sun, Federico II, Milano, Pisa, Tor Vergata, Sapienza, Salerno, Catania.).

Vi confermo che il ricorso è stato accolto ma on line non sono semplicemente visibili i nominativi. Pertanto se qualcuno di Voi non rinvenisse il suo nome e cognome non si preoccupi; difatti, se avete a suo tempo controllato la Vostra presenza nella pubblicazione del nostro vecchio elenco dei codici fiscali, o se almeno una volta avete ricevuto una nostra comunicazione formale sul ricorso (o dalla mail info@avvocatomichelebonetti.it o dalla mail dell’Unione  degli Universitari), siete stati inseriti nel ricorso.

In ogni caso vi spediremo il prima possibile anche una mail per informarvi nuovamente della questione.

L’occasione mi è sempre gradita per porgerVi i miei migliori saluti e un caloroso…in bocca al lupo!

Vostro, Michele Bonetti, Avvocato  

]]>
info@avvocatomichelebonetti.it (Avvocato Michele Bonetti) News Wed, 15 Oct 2014 07:34:27 +0000
Anonimato a Medicina: ecco cosa c'è dietro alle 2000 ammissioni http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/868-anonimato-a-medicina-ecco-cosa-c%C3%A8-dietro-alle-2000-ammissioni http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/868-anonimato-a-medicina-ecco-cosa-c%C3%A8-dietro-alle-2000-ammissioni Anonimato a Medicina: ecco cosa c'è dietro alle 2000 ammissioni

In tanti, in questi giorni, si manifestano stupiti circa i numerosi accoglimenti del T.A.R. Lazio già in fase cautelare. La notizia è apparsa sulle prime pagine di tutti i maggiori quotidiani nazionali (Vedi l’articolo pubblicato sul Corriere della Sera e Repubblica) ha parlato di "uno schiaffo alle facoltà di Medicina di mezza Italia e al numero chiuso".

Si è scritto, in particolare, che, per quanto ben motivate, si tratta di "mere" ordinanze cautelari che potrebbero essere ribaltate in sede di merito.

Ciò che non è noto ai più, tuttavia, è che nello stesso giorno (18 luglio 2014) e già qualche settimana prima (24 giugno 2014), della pronuncia delle ordinanze cautelari la Sezione del T.A.R. Lazio depositava, in fattispecie identica, una lunga, approfondita e dettagliata sentenza di merito con la quale, in accoglimento di uno dei nostri ricorsi, veniva decretata l'illegittimità del concorso dell'anno 2012/2013 per violazione dell'anonimato.

Ma anche a livello cautelare la pronuncia del Tar del Lazio non è una novità. Difatti già il 3 luglio il vizio dell’anonimato era rilevato dal Tar del Lazio che accoglieva la c.d. sospensiva (due casi “pilota”) e disponeva altrettante istruttorie che poi hanno portato ai 2000 accoglimenti.

La sentenza. Così come chiarito in sentenza "a ciascuno dei candidati è stato assegnato un diverso e specifico codice a barre, riprodotto sulla scheda anagrafica e sul questionario somministrato a ciascuno di essi. Tale modus procedendi ha, a parere del Collegio, violato il principio dell’anonimato che deve presiedere allo svolgimento delle prove selettive, così come ai concorsi a pubblici impieghi. Essa, infatti, consentiva -anche in astratto- che dal codice a barre specifico e personale di ciascuno dei candidati, segnato sulla scheda anagrafica del medesimo, si potesse risalire al questionario del medesimo candidato, che riportava tale codice a barre.
Tanto basta a determinare l’illegittimità dei provvedimenti che predisponevano siffatta modalità di svolgimento delle prove, nonchè degli atti conseguenti, e ciò anche a prescindere dalla concreta dimostrazione che, in effetti, ciò abbia condotto alle possibili distorsioni segnalate in ricorso".

Le reazioni dell'UDU. L’Unione degli Universitari annuncia un ulteriore accoglimento presso il TAR romano sezione III presieduta dal Consigliere Dott. Franco Bianchi, come estensore il Dott. Achille Sinatra, per quanto concerne la graduatoria nazionale di Medicina e Chirurgia 2012/2013. La questione concerne la violazione dell’anonimato, ovvero la violazione del principio della segretezza nei concorsi pubblici italiani, da parte del Ministero e delle Università, come Palermo, e tutti gli altri atenei italiani. Una vittoria condotta dagli avvcati Michele Bonetti, Santi Delia e Alessandra Faldetta che ha poi spianato la strada ai recenti accoglimenti del Tar Lazio.

Poco dopo il deposito della prima delle due sentenze, non a caso, si dichiarò: “E’ un accoglimento epocale” riferì Michele Bonetti, l’Avvocato dell’UdU alle cui parole si associa l'Avv. Santi Delia, “mai sino ad oggi il TAR del Lazio aveva accolto un ricorso sul vizio dell’anonimato in maniera così netta. Pur se trattasi di accoglimenti che riguardano gli anni precedenti siamo ad un giro di boa, e la questione riguarda centinaia e centinaia di studenti che potranno avere la possibilità di giocarsi le loro carte sul campo”.

Quel giro di boa è arrivato con i 2000 accoglimenti.

Leggi le ordinanze vittoriose in allegato.

]]>
roby.nardi@fastwebnet.it (Roberta Nardi) Numero chiuso Sun, 27 Jul 2014 16:11:09 +0000
Numero chiuso: manca l’anonimato a Salerno e Messina. Ammessi tutti i ricorrenti. Parte il ricorso collettivo su Salerno http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/781-numero-chiuso-manca-l%E2%80%99anonimato-a-salerno-e-messina-ammessi-tutti-i-ricorrenti-parte-il-ricorso-collettivo-su-salerno http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/781-numero-chiuso-manca-l%E2%80%99anonimato-a-salerno-e-messina-ammessi-tutti-i-ricorrenti-parte-il-ricorso-collettivo-su-salerno Numero chiuso: manca l’anonimato a Salerno e Messina. Ammessi tutti i ricorrenti. Parte il ricorso collettivo su Salerno

Ancora una volta, dopo anni di indagini, ricerche e accessi agli atti, il muro del numero chiuso è stato abbattuto. Abbiamo capito come e perchè quella selezione era mal gestita e come ripristinare la legalità.

A Salerno, così ci ha scritto l'Ateneo, era prassi utilizzare l'etichettatura della documentazione di concorso, anche se proveniente dal Ministero come nel caso dell'ammissione a Medicina, a mezzo di codici a barre adesivi.

Grazie a tale sistema, tuttavia, seppur la graduatoria era poi compilata in tempi più brevi grazie alla meccanizzazione della lettura ottica, la Commissione sapeva prima della correzione quale era il codice segreto dei candidati sgretolando definitivamente tutte le garanzie d'anonimato che la legge impone in tali tipi di concorsi.

Solo attraverso numerosi ed incrociati approfondimenti anche avendo a mente l'intero contenzioso nazionale che gestiamo, quindi, siamo riusciti a portare alla luce tutti questi nuovi elementi che, come fu per il "caso Messina del 2010" deciso dalla Plenaria, erano sotto gli occhi di tutti da sempre ma nessuno, mai, si era accorto di quanto fossero illegittimi.

Riteniamo pertanto di organizzare un ricorso collettivo per tutti i ricorrenti che hanno sostenuto la prova a Salerno.

Per maggiori informazioni scrivi a info@avvocatomichelebonetti.it

Vai alla rassegna stampa

Il Mattino

Gazzetta del Sud

La Città di Salerno

Uninews24

]]>
roby.nardi@fastwebnet.it (Roberta Nardi) Numero chiuso Sun, 11 May 2014 15:31:32 +0000
APERTE LE ADESIONI AL MAXI RICORSO CONTRO IL NUMERO CHIUSO 2014/2015 http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/761-moduli-e-modalit%C3%A0-di-adesione http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/761-moduli-e-modalit%C3%A0-di-adesione APERTE LE ADESIONI AL MAXI RICORSO CONTRO IL NUMERO CHIUSO 2014/2015
Gentili ricorrenti, 
L'UDU, in collaborazione con lo Studio Legale Michele Bonetti Avvocato & Partners, ha aperto ufficialmente le adesioni al ricorso collettivo contro il test per le facoltà a numero chiuso per l'anno accademico 2014/2015.
In allegato troverete la "scheda del candidato" e la procura, entrambe da compilare, firmare, ed inviare a mezzo raccomandata a.r. all'indirizzo:
 
Avv. Michele Bonetti
Via San Tommaso d'Aquino, 47
00136 ROMA
 
avendo cura di apporre, sulla busta, la scritta "MAXI RICORSO UDU".

Vi informiamo che il costo per tale ricorso è di euro 15,00, da versare alle coordinate bancarie in allegato.

La busta deve contenere:
- una procura sottoscritta in originale e completa dei dati richiesti; la trovate alla fine della pagina in allegato
- una scheda di adesione completa in tutte le sue parti;la trovate alla fine della pagina in allegato
- una fotocopia del documento di identità;
- una copia del foglio contenente username e password consegnate il giorno della prova per l’accesso al sito www.accessoprogrammato.miur.it;
- una copia del bonifico effettuato sulle coordinate bancarie in allegato.


Qualora aveste dubbi circa la compilazione della scheda o la natura del ricorso, Vi preghiamo di consultare il sito internet
al seguente link http://www.numerochiuso.org/?page_id=700 o di mandare una e-mail allo Studio Legale Avvocato Michele Bonetti & Partners all'indirizzo info@avvocatomichelebonetti.it.
]]>
roby.nardi@fastwebnet.it (Roberta Nardi) Numero chiuso Sun, 13 Apr 2014 20:47:49 +0000
Regione Lazio, concorso docenti: ricorsi ed esposti per chi supera lo scritto ma non viene ammesso all’orale. http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/625-regione-lazio-concorso-docenti-ricorsi-ed-esposti-per-chi-supera-lo-scritto-ma-non-viene-ammesso-all%E2%80%99orale http://w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/625-regione-lazio-concorso-docenti-ricorsi-ed-esposti-per-chi-supera-lo-scritto-ma-non-viene-ammesso-all%E2%80%99orale Regione Lazio, concorso docenti: ricorsi ed esposti per chi supera lo scritto ma non viene ammesso all’orale.

Sempre più ombre sul concorsone della scuola per l’assunzione dei docenti a tempo indeterminato;
una candidata non presente nell’elenco degli ammessi all’orale, ma convinta di aver sostenuto un’ottima prova  ha, infatti, recentemente scoperto che l’esito del suo scritto - sostenuto lo scorso febbraio dopo le prove pre-selettive - riportava una valutazione “ottima”.

Dopo aver atteso invano una risposta del Ministero dell’Istruzione alla richiesta di accesso agli atti avanzata, la candidata decideva di recarsi direttamente all’ufficio scolastico regionale dove scopriva di aver ottenuto un punteggio pari a 36/40, ossia di gran lunga superiore alla sufficienza.

“I casi sono una novantina. Ho presentato ricorso al Tar per sostenere una prova suppletiva con una nuova commissione. E’ pronto anche un esposto alla procura della Repubblica presso il Tribunale di Roma per valutare se vi siano estremi di reato quali l’abuso d’ufficio”, dichiara l’Avvocato Michele Bonetti ai microfoni de “Il fatto quotidiano”.

Oltre una novantina di concorrenti pur avendo superato con successo la prova scritta del concorso docenti si sono visti esclusi dalla graduatoria degli ammessi all’orale e quindi negare la possibilità di ottenere la tanto agognata abilitazione.

Quanto accaduto nella regione Lazio è solo la punta dell’iceberg, è il chiaro segno che l’Amministrazione non è in grado di dare la giusta importanza ai diritti dei cittadini, che oltre a preoccuparsi di effettuare delle buone prove concorsuali, devono preoccuparsi di controllarne la correzione.

Oltre ai 90 docenti esclusi dalla graduatoria di merito nonostante il superamento della prova scritta, oggi nella Regione Lazio vi sono centinaia di docenti che nonostante abbiano terminato tutte le fasi  concorsuali e risultati vincitori, a distanza di tre mesi, sono ancora in attesa della pubblicazione delle graduatorie.

Sul concorso docenti, la ministra Maria Chiara Carrozza ha annunciato una operazione trasparenza. Nei prossimi giorni saranno forniti numeri e dettagli chiarendo anche i rallentamenti verificatisi in due regioni: Toscana e Lazio. Per i concorrenti ingiustamente esclusi, invece, si deve attendere il giudizio della magistratura.

Guarda il Video completo del servizio su il Fatto Quotidiano.

]]>
roby.nardi@fastwebnet.it (Roberta Nardi) Precari della scuola Mon, 23 Sep 2013 08:38:59 +0000