Venerdì, 15 Novembre 2013 00:14

MEDICI CHE DIVENTANO ODONTOIATRI E VICEVERSA

In data 14 novembre 2013 la III sezione del Tar lazio ha accolto il ricorso promosso dallo Studio Legale Michele Bonetti & Partners, patrocinato dagli Avv.ti Michele Bonetti e Santi Delia, annullando il rigetto della domanda di iscrizione al Corso di laurea in Odontoiatria. Il ricorrente in questione si era laureato in Medicina e Chirurgia nel 2003 e aveva successivamente conseguito un Master universitario in “Chirurgia orale”.Secondo il Tar era, ed è tutt’ora, illogico e contradditto
Pubblicato in Numero chiuso
Secondo una brillante pronuncia del Tar Lazio del 14/11/2013 resa dalla III Sezione, presieduta dal Dott. Franco Bianchi, avente come estensore il Consigliere Dott. Ivo Correale, si ritiene debba essere primariamente valorizzato il contingentamento degli accessi in relazione al “fabbisogno” individuato relativamente alle strutture disponibili e non tanto al raggiungimento di un punteggio minimo come quello della soglia dei 20 punti presente nei test di ingresso.Secondo il Tar “l’utilizzo
Pubblicato in Numero chiuso
All’articolo 20, dopo il comma 1 sono aggiunti i seguenti: «1-bis. I partecipanti agli esami di ammissione per l’anno accademico 2013/2014 ai corsi universitari di medicina e chirurgia, odontoiatria, medicina veterinaria nonché a quelli finalizzati alla formazione di architetto, che avrebbero avuto diritto al punteggio relativo alla valutazione del percorso scolastico ai sensi dell’articolo 10, comma 3, lettera b), del decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ri
Pubblicato in News
L’ordinanza del 28 ottobre 2013 del Tar del Veneto segna un altro importante successo dello Studio Legale Michele Bonetti Avvocato & Partners nella lotta per la difesa del diritto allo studio. Il caso in questione riguardava uno studente di Fisioterapia che a causa di problemi personali, aveva deciso di trasferirsi da un’Università ad un’altra, più vicina a casa, ed inoltrava quindi domanda di trasferimento all’Ateneo di destinazione. L’Università, tuttavia, rigettava la domand
Pubblicato in Numero chiuso
È di questi giorni la notizia dell’inizio del ricorso al Tar del maxi collettivo organizzato dall’Unione degli Universitari.Il ricorso è composto in più gruppi di persone suddivisi per Ateneo ed in questo difficile momento politico in cui la Commissione Cultura ancora non ha completamente deciso, rappresenta un forte strumento giudiziario per raggiungere il nostro obiettivo: la sospensione del numero chiuso per il corrente anno accademico e l’immatricolazione dei nostri ragazzi.L’arti
Pubblicato in Numero chiuso
"E' possibile ricavare con certezza che ciascuna prova reca impresso non solo il codice a barre, ma anche il codice identificativo del singolo candidato, numero che è stato anche consegnato ad ogni candidato al termine della prova. Sicchè si può affermare che dalle singole prove era possibile senza particolare difficoltà risalire al nome del candidato, che l’aveva elaborate".Così si è espresso il Consiglio di Stato in sede Consultiva qualche giorno addietro. L’organo superiore della Gi
Pubblicato in Precari della scuola
Vi ricordate il noto scandalo dell’Ufficio scolastico Regionale per il Lazio seguito dallo Studio Legale Michele Bonetti Avvocato & Partners? L’Ufficio scolastico regionale aveva erroneamente escluso dal concorso ben 90 candidati che in realtà avevano superato la prova scritta. Alcuni candidati, a seguito dell’esclusione dal concorso per non aver superato la prova scritta, avevano richiesto di visionare i propri compiti, e con immenso stupore avevano scoperto che in realtà la prov
Pubblicato in Precari della scuola
Il Tar del Lazio, sezione III bis, presieduto dal consigliere Dott. Massimo Luciano Calveri e con relatrice la Dott.ssa Ines Simona Immacolata Pisano, nel primo pomeriggio del 4 ottobre 2013 ha depositato un provvedimento epocale che consente l’inserimento in GAE di una precaria cosiddetta “congelata SSIS” e non subentrate per il concomitante svolgimento di un dottorato di ricerca.“È una vittoria epocale” riferiscono gli avvocati Michele Bonetti e Santi Delia, difensori delle due asso
Pubblicato in Contro le bocciature
Il Tar Lazio ha confermato il decreto cautelare emesso in favore di un giovanissimo studente non ammesso alla terza elementare.Il piccolo era stato bocciato nonostante avesse una situazione personale molto difficile, originata purtroppo dalla perdita della madre pochi anni orsono. Una condizione psicologica, quella del bambino, sicuramente problematica, certificata anche dal parere di alcuni psicoterapeuti professionisti, che la scuola stessa non ha saputo gestire, ma che, anzi, ha provveduto a
Pubblicato in Numero chiuso
Per questo anno accademico, l’Università di Perugia per il corso in Scienze della Formazione ha stabilito un totale di 130 posti destinati al contingente comunitario e altri 10 destinati al contingente extracomunitario, stabilendo una soglia minima ai fine dell’ammissione pari a 63 punti. Ad oggi, alcune future matricole che hanno sostenuto il test presso l’ateneo perugino, pur collocandosi entro i posti banditi, dunque entro quei 130 posti disponibili, non hanno però superato la sogli

Visite oggi 295

Visite Globali 2843197